Post

Post in evidenza

Coronavirus, sei contagiati in Lombardia

Immagine
Il coronavirus è arrivato in Lombardia con sei persone contagiate. Il paziente 1 è un manager 38enne italiano originario di Castiglione d’Adda che abita a Codogno, nel Lodigiano. Non è stato in Cina di recente. E’ il primo caso di Covid19 in Italia. L’uomo è in grave condizioni. Positivi ai test anche sua moglie all’ottavo mese di gravidanza e un amico del manager. Entrambi ricoverati in isolamento al Sacco di Milano. Le altre tre persone contagiate dal coronavirus potrebbero avere avuto contatti con uno dei primi tre casi, sono arrivate all'ospedale di Codogno(Lodi) nella notte con un quadro clinico di polmonite.

La demolizione della Vela verde

Immagine
Alle 11.17 del 20 febbraio 2020 è iniziata la demolizione della Vela verde di Scampia. La gru Pmi tipo 980 super long demolition e un altro escavatore cingolato sono entrati in azione contemporaneamente, i primi colpi hanno interrotto un’attesa che dura da anni. La demolizione della Vela verde arriva con quasi tre anni di ritardo. Il primo annuncio a vuoto del Luigi De Magistris è datato 6 marzo 2017: in quell’occasione il sindaco di Napoli annunciava l’abbattimento del palazzo simbolo di “Gomorra” entro l’estate di quell’anno.

Studenti Galileo Ferraris manifestano contro roghi tossici

Immagine
L’Istituto Tecnico Galileo Ferraris si trova a Scampia e secondo uno studio pubblicato nel volume “È finita la ricreazione” è la scuola dove si trova maggiormente lavoro dopo il diploma. Da tre giorni gli studenti rifiutano di entrare in classe perché l’aria è satura di un odore acre. A pochi passi, c’è un campo Rom dove ci sono roghi tossici ogni giorno. La manifestazione degli studenti del Galileo Ferraris è sacrosanta, visto che il problema è trentennale e nessuno fa nulla per risolverlo. Siamo di fronte ad un’emergenza sanitaria tra l’indifferenza generale. Una domanda sorge spontanea: dove stanno Sandro Ruotolo e gli altri 4 candidati alle elezioni suppletive?

Elezioni suppletive: Ruotolo rifiuta confronto

Immagine
Il 23 febbraio 2020 saranno chiamati al voto gli abitanti di Napoli per le elezioni suppletive al Senato. La tornata elettorale servirà per eleggere un senatore per il seggio lasciato vacante da Franco Ortolani(M5S), deceduto il 23 novembre 2019. Sono cinque candidati in lizza per il posto vacante al Senato: Luigi Napolitano(M5S), Sandro Ruotolo(PD e demA), Salvatore Guangi(Forza Italia, Lega, Fdi), Giuseppe Aragno(PaP) e Riccardo Guarino(Rinascimento Partenopeo).

Santori: Conosco Scampia per averci vissuto due settimane

Immagine
Mattia Santori è tornato a Scampia dopo il flop della manifestazione dello scorso 6 febbraio. Il leader delle Sardine è stato ospite al centro di accoglienza per minori intitolato al gesuita cileno Alberto Hurtado. Il 14 e 15 marzo le Sardine ritorneranno a Scampia per l’incontro nazionale al centro culturale e gastronomico Chikù. Per questo motivo Santori ha incontrato gli esponenti di alcune associazioni attive sul territorio per un confronto pubblico. Parte dei residenti di Scampia dopo l’annuncio della due giorni di marzo ha gridato alla strumentalizzazione del quartiere.

Reddito di cittadinanza, 39.760 persone hanno trovato un lavoro

Immagine
Al 31 gennaio 2020 39.760 persone hanno trovato un lavoro grazie al Patto per il lavoro del Reddito di cittadinanza. Lo ha comunicato oggi(14 febbraio) l’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro(ANPAL). E’ un balzo in avanti di circa 11 mila posti di lavoro rispetto al 10 dicembre 2019(+38,2%). I centri per l’impiego hanno convocato 529.290 beneficiari  del Reddito di cittadinanza su un totale di 908.198 che potrebbero stipulare un Patto per il lavoro. I “presenti” alla prima convocazione sono stati 396.297 e sono stati sottoscritti 262.738 Patti di Servizio.

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,2 miliardi

Immagine
La Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. A dicembre 2019 il debito pubblico italiano si è attestato a 2.409,2 miliardi di euro, in calo di 35,4 miliardi rispetto a novembre 2019. A dicembre 2018 il debito pubblico italiano era pari a 2.380,6 miliardi di euro. Questo significa che è aumentato di 28,7 miliardi in 12 mesi. L’aumento del debito pubblico è stato inferiore al fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche(35,2 miliardi).