Post

Post in evidenza

WindTre ruba soldi dal credito residuo

Immagine
WindTre è il nuovo marchio che prende il posto di Wind e Tre. Dallo scorso 16 marzo i clienti di rete fissa e mobile delle due compagnie telefoniche fanno parte del nuovo marchio. Non è passato nemmeno un mese e già mi ritrovo una bella sorpresa. Il 2 aprile 2020 mi sono stati detratti 2,44 euro dal credito residuo per “contenuti AT_INFONEW18” nonostante fosse attivo il blocco per questi tipo di contenuti a pagamento. Sono cliente Tre da luglio 2018 e non mi era mai capitato un problema simile. La cosa drammatica è che WindTre ruba soldi dal credito residuo senza che il cliente possa contattare un operatore al 159 per chiedere il rimborso.Lo stesso risultato si ottiene anche con la chat nell’area clienti WindTre.

E’ morto don Vittorio Siciliani, parroco della Chiesa Resurrezione

Immagine
E’ una domenica delle Palme da dimenticare per i cittadini del rione Monterosa, quartiere nella zona nord di Napoli. E’ morto don Vittorio Siciliani, storico parroco della Chiesa Resurrezione. Aveva 84 anni. La comunità parrocchiale ha comunicato la sua morte sui social. All’inizio di marzo le sue condizioni erano diventate critiche a causa di un’emorragia celebrale. La morte di don Vittorio Siciliani è una triste notizia per tutto il quartiere che a causa dell’emergenza del coronavirus non potrà nemmeno dargli l’ultimo saluto. Con la sua scomparsa se ne va un punto di riferimento del rione Monterosa. Padre Vittorio ha fatto tanto per la comunità e per i tanti bambini che poi sono diventati adulti. Un grande uomo e un grande sacerdote.

Domanda per Fondo comunale di solidarietà

Immagine
Dopo un’attesa di una settimana è finalmente disponibile la domanda per il Fondo comunale di solidarietà del Comune di Napoli. La Protezione civile ha stanziato, all’interno di un provvedimento che riguarda tutti i Comuni, per la città di Napoli 7.300.000 euro. Le prestazioni garantite dal Fondo comunale di solidarietà sono rivolte ai cittadini residenti nel territorio del Comune di Napoli, senza reddito o con un reddito perso per effetto dei provvedimenti restrittivi dettati per il contenimento dell’emergenza sanitaria causata dal coronavirus.

Plasmaterapia per curare malati di coronavirus

Immagine
Entra nel vivo al Policlinico di Pavia la sperimentazione della plasmaterapia per curare i malati di coronavirus. Ai pazienti viene somministrato il plasma delle persone guarite dal Covid-19 che quindi hanno sviluppato gli anticorpi. I primi due a donare sono stati i medici di Pieve Porto Morone(Pavia), marito e moglie, primi casi di contagio da Covid-19 in provincia di Pavia. Il protocollo è stato predisposto dal servizio di immunoematologia e medicina trasfusionale del San Matteo, in collaborazione con altre strutture.

Bellanova: Lavoratori in cassa integrazione impiegati in agricoltura

Immagine
Nel settore agricolo italiano lavorano 370 mila braccianti che arrivano dall’estero, soprattutto dai paesi dell’Est Europa, e queste perone non potranno raggiungere il nostro paese a causa dell’emergenza coronavirus. Serve manodopera per la raccolta di frutta e verdura e la semina delle varie colture. Per risolvere il problema è venuta un’idea geniale al ministro dell’Agricoltura, Teresa Bellanova. Durante un’intervista rilasciata a “Fanpage.it”, l’esponente di Italia Viva ha dichiarato: “Chi, al momento, non lavora, magari perché messo in cassa integrazione, potrebbe essere impiegato nel settore dell’agricoltura”. Ma non finisce qui.

Hong Kong ritorna in quarantena

Immagine
Hong Kong si era convinta di aver superato praticamente indenne l’epidemia da coronavirus. Per questo motivo la regione autonoma cinese aveva iniziato ad allentare i divieti imposti durante la quarantena con la riapertura di uffici, negozi e fabbriche. Il via libera alla normalità era stato dato lo scorso 15 marzo. Dodici giorni dopo, Hong Kong ha registrato 65 nuovi casi di coronavirus in 24 ore, l’aumento maggiore registrato sul territorio dall’inizio dell’emergenza. L’incubo Covid-19 è tornato. Per questo motivo l’ex colonia britannica ha reintrodotto le misure restrittive per limitare la diffusione del virus.

Istat: Disoccupazione febbraio al 9,7%

Immagine
Oggi(1 aprile), l’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro in Italia. Nel mese di febbraio 2020 il tasso di disoccupazione è al 9,7%, in calo dello 0,1% rispetto al mese precedente e di 0,7% punti percentuali nei dodici mesi. La disoccupazione resta sotto il 10% per il decimo mese consecutivo. I dati fanno riferimento alla fase immediatamente precedente l’emergenza sanitaria legata al COVID-19. Il numero dei disoccupati, pari a 2.513 mila, cala dello 0,7% rispetto a gennaio 2020(-18 mila) e del 7,6% su base annua(-206 mila). La diminuzione delle persone in cerca di lavoro nell’ultimo mese coinvolge le donne(-3,2%, pari a -39 mila unità) e gli over35, mentre tra gli uomini(+1,7%, pari a +22mila) e i giovani 15- 24 il numero delle persone in cerca di occupazione è in aumento.