Post

Post in evidenza

De Luca vuole soldi del MES

Immagine
Nell’ultima diretta Facebook Vincenzo De Luca è tornato a parlare di soldi da destinare alla Regione Campania. Questa volta il governatore ha messo nel mirino i 37 miliardi di euro del Meccanismo Europeo di Stabilità(MES) che l’Unione Europea ha messo a disposizione per sostenere il finanziamento di spese sanitarie dirette o indirette, cura e costi della prevenzione collegata a Covid-19. Nei giorni scorsi sul sito de “Il Corriere della Sera” è stato pubblicato un articolo sulla suddivisione delle risorse MES per ogni Regione.

La truffa dei servizi a pagamento sui cellulari

Immagine
Migliaia i clienti delle tre più importanti compagnie telefoniche italiane a cui sono stati accreditati importi non dovuti per attivazioni indebite dei Servizi a valore aggiunto sul cellulare. 11 persone indagate. E’ il risultato dell’indagine milanese che ha coinvolto la Guardia di Finanza del Nucleo Speciale Tutela Privacy e Frodi Tecnologiche e della Squadra reati informatici della Procura della Repubblica. Le ipotesi di reato sono frode informatica ai danni dei consumatori, intrusione abusiva a sistema telematico e tentata estorsione contrattuale. Ci sono state perquisizioni ed è stata inviata una lettera al Garante delle comunicazioni. Il fenomeno illecito non si è fermato neppure durante l’emergenza Covid-19.

Whirlpool Napoli chiude il 31 ottobre 2020

Immagine
A Napoli si apre nuovamente la vertenza dei lavoratori Whirlpool EMEA. La multinazionale ha confermato che il 31 ottobre 2020 cesserà la produzione nel sito di Napoli. Il tavolo convocato dal Mise con Whirlpool, Ivitalia, sindacati e Regione Campania si è concluso con un nulla di fatto. La multinazionale ha già comunicato la decisione ai fornitori. Il tavolo Whirlpool EMEA dura da più di un anno. Il governo non è una banca, non deve distribuire denaro in assenza di politiche industriali.

Istat: Disoccupazione maggio al 7,8%

Immagine
Oggi(2 luglio), l’Istat ha pubblicato i dati sul lavoro in Italia. Nel mese di maggio 2020 il tasso di disoccupazione è al 7,8%, in aumento dell’1,2% rispetto al mese precedente e in calo di 2,2 punti percentuali nei dodici mesi. La disoccupazione resta sotto il 10% per il tredicesimo mese consecutivo. Il numero dei disoccupati, pari a 1.933 mila, aumenta del 18,9% rispetto ad aprile 2020(+307 mila) e cala del 25,7% su base annua(-669 mila). L’aumento delle persone in cerca di lavoro si rileva maggiormente tra le donne(+31,3%, pari a +227mila unità) rispetto agli uomini(+8,8%, pari a +80mila) e coinvolge tutte le classi di età.

Centri per l’impiego riaprono in Campania

Immagine
Riaprono oggi(1 luglio) i Centri per l’impiego nelle cinque province della Regione Campania. L’accesso sarà possibile solo con prenotazione attraverso il sito del Sistema Informativo Istruzione Lavoro e Formazione(SILF) Campania. I Centri per l’impiego che riaprono puntano al potenziamento dei servizi all’utenza. Ci sono alcuni servizi disponibili attraverso mail, call center o direttamente online. In questo modo si evita di andare al Centro per l’impiego.

Rifiuti tossici bruciati a Soccavo

Immagine
A Napoli finito il lockdown tornano in azione gli ecocriminali. Ieri(30 giugno) un disastro ecologico si è verificato in viale Traiano a Soccavo. Dei Rifiuti tossici sono stati bruciati su un marciapiede a pochi metri da un centro abitato. L’ennesima bomba ecologica è stata scoperta da Alfredo Di Domenico(noto come Bukaman). “La Terra dei Fuochi è nel Nord dell’Italia”. Questo è quello che dichiarò il governatore Vincenzo De Luca lo scorso settembre a Radio CRC. La verità è che nella Terra dei Fuochi si continua a bruciare di tutto e l’aria sta diventando letale per i cittadini.

53 nuovi autobus per Napoli

Immagine
A Napoli arrivano 53 nuovi autobus per aumentare la flotta dell’Azienda Napoletana Mobilità(ANM). I primi ad arrivare 13 minibus che saranno consegnati nei prossimi giorni e che faranno anche collegamento Marechiaro. Nelle prossime settimane arriveranno 40 nuovi bus Citymood. I nuovi autobus sono stati acquistati attraverso un cofinanziamento che prevede la copertura del 70% da parte della Regione Campania e del 30% da parte di ANM. I bus dopo una veloce formazione del personale alla guida, dai primi giorni di luglio saranno utilizzati su tre linee: la C63 che collega Ponti Rossi, Capodimonte e Piazza Dante, le linee 178 e 678 che servono l’area nord di Napoli, collegando Piscinola, Frullone e Secondigliano. I nuovi minibus hanno motori poco inquinanti e potranno consentire la ripresa della circolazione su alcuni tratti nei vicoli di Napoli. In totale sono 142 i nuovi autobus acquistati dalla Regione Campania. La presentazione è stata fatta alla Firema di Caserta con Vincenzo De Luca