Post

Post in evidenza

In Campania 33% di spiagge libere

Immagine
Trovare le spiagge libere in Campania può diventare un’impresa. Secondo il rapporto "Spiagge 2020" di Legambiente, le concessioni relative agli stabilimenti ed ai campeggi superano il 67% di occupazione delle spiagge. Solo il restante 33% è a disposizione delle persone che vogliono prendere il sole liberamente e gratuitamente. In dettaglio sono 3.967 le concessioni demaniali marittime, di cui 916 sono per stabilimenti balneari, 137 per campeggi, circoli sportivi e complessi turistici, mentre le restanti sono distribuite su vari utilizzi.

Nave quarantena per migranti costa 4 milioni

Immagine
Nemmeno l’emergenza coronavirus ferma le traversate kamikaze dei migranti verso l’Italia. Sono 7.068 gli stranieri arrivati sulle coste italiane a luglio. E’ il numero più alto di sbarchi del 2020. L’emergenza migranti ha mandato in tilt l’isola di Lampedusa. Il locale hotspot abilitato ad ospitare solamente 95 persone, in questo periodo è stato stracolmo con diverse centinaia di presenze. Ad oggi sono 1.050 gli ospiti dentro al centro di accoglienza di contrada Imbriacola. Lo Stato ha deciso di noleggiare una unità navale battente bandiera italiana e/o comunitaria per alleggerire la situazione dell’hotspot di Lampedusa. Il costo dell’operazione è di 4.793.200 euro oltre IVA.

Distanziamento sui treni mette a rischio vacanze

Immagine
Il distanziamento sui treni e autobus previsto dall’ordinanza del primo agosto del ministro della Salute Roberto Speranza sta creando tanti problemi alle persone che devono recarsi nei luoghi di vacanze. Ieri(2 agosto) è stata una giornata infernale per i viaggiatori. Italo ha cancellato 8 treni facendo rimanere a terra 8 mila viaggiatori. Alcuni di loro hanno preso i convogli di Trenitalia, una cosa che ha provocato il mancato il distanziamento nelle carrozze. Agosto è un mese caldo per gli spostamenti da Nord verso Sud e la limitazione dei posti sui treni mette a rischio le vacanze di tanti cittadini. Sarà un’impresa trovare un biglietto per un treno Intercity o dell’Alta Velocità.

Premi produttività concessi con voti sul sito

Immagine
La vicenda dei premi produttività da 310 mila euro al settore verde del Comune di Napoli ha destato molto scalpore. Le aiuole pubbliche sono diventate una giungla in molte zone della città, ma i giardinieri comunali e delle 10 Municipalità ricevono un premi produttività. Questo è un insulto per chi paga le tasse e per tutti i volontari che curano il verde pubblico di molte zone di Napoli senza percepire un euro. Sulla vicenda premi produttività c’è da aggiungere che a partire da quest’anno vengono concessi solo sulla base del gradimento dei cittadini.

Comune di Napoli: Premio produttività settore verde

Immagine
Il verde pubblico a Napoli è abbandonato da anni e il Comune “regala” un premio produttività al settore verde. Sembra uno scherzo, eppure non lo è. Più volte questo blog ha dato spazio alle denunce fatte da Alfredo Di Domenico(noto come Bukaman) sullo stato del verde pubblico in città. Non c’è un programma di manutenzione delle aiuole pubbliche e qualche intervento straordinario viene fatto solo dopo le tante segnalazioni dei cittadini. L’inefficienza del Comune di Napoli ha trasformato il verde pubblico in enormi distese di erba secca.

Gli ospedali Covid-19 fantasma in Campania

Immagine
La Regione Campania ha acquistato strutture modulari pre-allestite per realizzare 3 ospedali Covid-19 per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Sono stati spesi 12 milioni di euro per avere 120 posti di terapia intensiva in più in Campania. Gli ospedali prefabbricati sono stati allestiti a Napoli presso l’Ospedale del Mare, a Caserta presso l’Ospedale San Sebastiano e a Salerno presso l’Ospedale Ruggi d'Aragona. Dei tre solo quello di Napoli è entrato in funzione, mentre gli altri due rischiano di diventare ospedali fantasmi. Il giornale “Fanpage.it” ha scoperto che gli ospedali prefabbricati di Caserta e Salerno sono chiusi a causa del mancato collaudo.

Gli sbarchi clandestini dei migranti

Immagine
Ritorna a crescere l’esodo di migranti dall’Africa verso l’Italia. Dal primo gennaio 2020 al 29 luglio 2020 sono stati 13.094 i migranti giunti sulle coste italiane, 9.440 in più rispetto allo stesso periodo del 2019. Negli ultimi giorni sono sempre più frequenti gli sbarchi clandestini dei migranti tra i bagnanti della Sicilia. L’ultimo si è verificato sulle spiagge di Marina di Ragusa, più precisamente a Caucana, una frazione di Santa Croce Camerina, sulla spiaggia delle Anticaglie. Una quarantina di migranti sono arrivati con un’imbarcazione e sono subito scappati appena hanno messo i piedi sulla spiaggia. Alcuni sono stati rintracciati e portati a Pozzallo per l’identificazione.