Post

Post in evidenza

De Magistris arruola uno scarto del M5S e svela cura contro depressione

Immagine
Luigi De Magistris vive in un mondo tutto suo. Ieri(12 novembre) il sindaco di Napoli è andato a Roma per “arruolare” uno scarto del M5S e per “svelare” la cura definitiva contro la depressione. Tutto questo è stato fatto durante la conferenza stampa sui beni comuni ed il recupero di luoghi abbandonati. Quest’ultima cosa è quasi un controsenso considerando le condizioni in cui versano diverse zone di Napoli. Ma andiamo con ordine.

Sgomberato Baobab di Roma

Immagine
L’arrivo indiscriminato di migranti in Italia ha provocato la nascita di parecchi campi abusivi nelle periferie delle città, lontano da quartieri benestanti. I campi abusivi sono zone franche dove ognuno fa quello che gli pare. Il governo gialloverde ha deciso di eliminare questi luoghi di degrado che provocano tanti disagi ai cittadini residenti nelle zone circostanti. Blindati delle forze dell’ordine si sono presentati al presidio Baboab, il campo che accoglie migranti, vicino alla stazione Tiburtina, per sgomberare le 200 persone presenti.

Alberi pericolanti nelle pinete del rione Monterosa

Immagine
I cittadini pagano le tasse per ricevere in cambio i servizi. Questo solo sulla carta, perché a Napoli le periferie sono abbandonate a loro stesse. La pulizia ordinaria del verde è diventata un optional con la giunta arancione guidata dal sindaco Luigi De Magistris. Nel rione Monterosa ci sono quattro pinete che da alcuni anni diventano delle giungle per l’assenza di un programma di manutenzione. L’ultima pulizia generale è stata fatta lo scorso luglio. Quattro mesi dopo sono ritornate le erbacce e un problema noto da anni: gli alberi pericolanti.

Donna intubata sommersa dalle formiche

Immagine
Scena da paese del terzo mondo in un ospedale di Napoli. In un video diffuso su Facebook si nota una donna intubata sommersa dalle formiche. Il grave episodio di malasanità è avvenuto nell’ospedale San Giovanni Bosco. La diffusione del video ha fatto esplodere il “caso”. I carabinieri dei Nas hanno sigillato la stanza: le formiche sarebbero entrate da una crepa nel muro attirati da soluzione al glucosio. Aperta un’indagine interna.

Eurostat: 10% più ricchi ha 24,4% reddito complessivo italiano

Immagine
Il divario tra chi ha redditi alti e bassi in Italia è molto più ampio che nel resto d’Europa. E’ quello che emerge da un rapporto Eurostat. Nel 2017 nel nostro Paese il 10% della popolazione con i redditi più bassi può contare solo sul 2% del reddito complessivo, contro il 2,8% della media europea. La stessa percentuale della popolazione nel 2016 contava sull’1,8%  del reddito complessivo. Nel 2008 era il 2,6%.

Bankitalia: In calo sofferenze bancarie

Immagine
Le sofferenze detenute dalle banche italiane sono diminuite del 22,7% su base annua a settembre 2018 per effetto di alcune operazioni di cartolarizzazione. E’ quello che emerge dal rapporto “Banche e moneta: serie nazionali” pubblicato oggi(9 novembre) dalla Banca d’Italia. Le sofferenze bancarie sono calate del 20,8% rispetto ad agosto 2018. I crediti in sofferenza sono quelli erogati dalle banche a soggetti che diventati insolventi. Questi crediti fanno parte degli NPL, cioè i non performing loans. Secondo quanto riportato nel bollettino mensile di Bankitalia a settembre 2018 l’ammontare delle sofferenze bancarie lorde era sceso a 122,5 miliardi di euro.

Migranti aggrediscono troupe Rai

Immagine
“I migranti ci servono per pagare le pensioni degli italiani”. Questo è il ritornello che sentiamo spesso sui media e ripetuto più volte anche dal presidente dell’Inps Tito Boeri. La teoria potrebbe essere valida se in Italia si facesse una “selezione” degli ingressi e non un’accoglienza indiscriminata. La verità è che il “prodotto” migrante è servito per arricchire gli “amici degli amici”(associazioni, cooperative etc…) con la finta accoglienza. Questa cosa, purtroppo, sta creando una bomba sociale nei quartieri(soprattutto in periferia) dimenticati dallo Stato.