Berlusconi contestato a Napoli e Viareggio

Oggi(30/06/2009), è stata una giornata frenetica per Silvio Berlusconi. In mattinata era al teatro San Carlo di Napoli per assistere alla cerimonia delle premiazioni per le eccellenze del mondo dell'arte, dello sport, della danza, dell'imprenditoria e della comunicazione provenienti da Napoli e che hanno raggiunto i massimi vertici nel proprio campo all'estero.

All’uscita del teatro, il “papì Premier” è stata contestato dai disoccupati e da alcuni passanti. Berlusconi, innervosito durante un’intervista, si è subito difeso con le solite baggianate, vale a dire che quella contestazione era stata organizzata dalla sinistra.

Nel pomeriggio si è recato a Viareggio per farsi notare sul luogo dove stanotte è esploso un treno merci che trasportava GPL. Mentre “sfilava”, molti hanno contestato Berlusconi.Una cosa non mi torna. Ultimamente, Berlusconi dovunque mette piede viene contestato. Nonostante ciò, alle tornate elettorali il PDL continua ad essere il partito più votato. Considerando che Berlusconi fa sempre insinuazioni, questa volta ne faccio una io. Non è che il premier vince grazie a brogli elettorali e all’appoggio della criminalità organizzata?


Commenti

  1. Sai che ci pensavo anch'io a questa cosa?Lo fischianmo ovunque, ovunque gli urlano "BUFFONE VATTI A CASA" e...quei voti??da dove escono???dal cilindro?? W l'Italia.Smaccki Maestro.S.

    RispondiElimina
  2. Molte cose non tornano... A proposito, gira voce che tessera 1816 voglia candidarsi come presidente alle prossime elezioni regionali in Campania...

    RispondiElimina
  3. Ahaha cos'è una barza? S.

    RispondiElimina
  4. Spero che sia proprio una barzelletta, perchè altrimenti stiamo messi proprio male... :( PS: Sul blog di libero, ho scritto un post sull'articolo che mi hai segnalato. Kiss.

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli

Scampia sommersa dai rifiuti

Scampia è diventata la discarica di De Magistris