Caso Berlusconi. Una nuova pupa alla ribalta

La settimana che sta per concludersi è stata ancora una volta ricca di gossip politico. Al centro delle vicende c’è sempre lui, ovvero l’onnipresente Silvio Berlusconi.

Dopo le dichiarazioni fatte da Patrizia D’Addario, viene fuori che il premier invece di occuparsi dei problemi degli italiani si preoccupava di portare più “pucchiacche” possibili a Villa Certosa e a Palazzo Grazioli. Ogni “pucchiaccha” percepiva la modica cifra di duemila euro, tutto naturalmente esentasse.

Ora che la “bolla” è scoppiata, tutte le tipe implicate vogliono “apparire” per farsi pubblicità e farsi notare. Oggi(20 giugno), è il turno di Barbara Montereale, una ragazza 23enne della provincia di Bari. La tipa tiene a precisare che lei non è una escort come la D’Addario, ma una “ragazza immagine”. Nell’intervista, la Montereale racconta che la D’Addario avrebbe avuto un rapporto sessuale con Berlusconi in cambio di un favore riguardante la costruzione di un residence.

Non mi interessa se Berlusconi faccia o meno sesso con le escort, ma mi preoccupa il sesso in cambio di favori. Così non va, questo comportamento è anti etico, senza contare che con un favore alla D’Addario forse si è penalizzato qualcun altro o altra. Ma poi una cosa che non capisco, è perché loro possono “comprare” donne, mentre un poveraccio non può andare a prostitute?

Credits: Il Mattino, Maxso’s Blog.


Commenti

  1. Che bella personcina il ns. presidente del consiglio!un valido esempio per noi italiani e per l'estero che penseranno che siamo in mano a un maniaco sessuale!!che figura di m.!!smaccki, S.

    RispondiElimina
  2. Qualcuno all'estero potrebbe pensare che la prostituzione in Italia sia legale, quando sappiamo benissimo che non lo è... Povera Italia. Saluti.

    RispondiElimina
  3. Ciao Maxo,commento spesso sul blog,ma è la prima volta che scrivo sul magazine.La questione delle escort o delle ragazze immagine è molto più grave di quanto si cerchi di far passare attraverso gli organi(battuta involontaria)di stampa.Gli uomini immagine del partitone del presidente minimizzano alla Ghedini o urlano al complotto.In entrambi i casi la riflessione è d'obbligo.Tu accennavi allo scandalo dello scambio di favori(sesso in cambio di residence),questo non è semplice malcostume,ma un reato:sfruttamento della prostituzione,corruzione e peculato.La faccenda è poi più complessa,pur volendo sorvolare sul crollo dell'etica dell'istituzione rappresentata dal presidente del consiglio,c'è da sottolineare la fragilità dei suoi poteri nel momento in cui quest'uomo diventa facilmente ricattabile a causa delle sue lascive abitudini.Un presidente ricattabile è un pericolo per le istituzioni,questo è il tema sconvolgente.Di riflesso si aprono tante altre voragini morali:l'umiliazione della figura della donna(la solerte Carfagna questa volta dov'è?),la perdita di prestigio internazionale,il servilismo dei cattolici e delle opposizioni chiusi in un complice silenzio(IDV a parte),la perenne e consueta vicinanza del nostro premier a personaggi dai curricula tutt'altro che immacolati.Berlusconi tenta ormai di confondere il suo privato con le istituzioni nel tentativo di trasformare lo stato in un bordello,i cittadini in clienti,la repubblica in un servizio di cui lui vuole essere l'unico proprietario,nonchè "utilizzatore finale".Saluti

    RispondiElimina
  4. Sai penso che tutta questa storia dovrebbe farci riflettere molto. Ormai, si è capito, Berlusconi ha qualcosa che non va. Solo le persone senza cervello o che hanno interessi comuni al premier(evasione, giustizia, pucchiacche) possono ancora aver fiducia in questo uomo. Tu non l'hai menzionata, ma la dichiarazione di "mavalà" Ghedini è scandalosa. Dire che il premier è solo un "utilizzatore finale" è una vera e propria offesa verso le donne(quelle "vere" non le "pucchiacche" dello scandalo).

    RispondiElimina
  5. In effetti ho citato Ghedini nel virgolettato finale,ma comunque se volessimo soffermarci solo sulla sua dichiarazione sarebbe scandalosa non tanto per la considerazione delle donne che trapela dalle parole dell'onorevole avvocato.Berlusconi ha già dato ampi esempi della sua cultura maschilista offendendo le donne su ampia scala negli anni,prima da semplice cummenda delle TV considerandole oggetti da scenario televisivo o ingaggiando le varie sgallettate delle sue trasmissioni(dai tempi del Drive In)per intrattenere Fedele Confalonieri e i suoi ospiti porcelloni durante le feste di capodanno,poi da rappresentante del nostro paese comportandosi come latin lover in appuntamenti dal rigore internazionale come quando sfoderò il suo fascino latino per sedurre la Halonen primo ministro Finlandese a Parma con l'intento dichiarato di ottenere la gestione dell'Agenzia europea per la sicurezza alimentare e nel tentativo di smentire commise una gaffe ancora peggiore alludendo al brutto aspetto della donna("Ho rispolverato il mio fascino da playboy"....poi:"Io corteggiare la Halonen?Ma l'avete vista?").Storica la gaffe con Rasmussen a proposito del suo fascino e delle avances alla moglie,mitica quella con Putin quando in visita ufficiale in una fabbrica chiese di dare un bacio all'operaia più bella e brava,la donna sentendosi aggredita fisicamente dal cavaliere si scostò,ma il nano goffamente la avvinghiò e la forzò a baciarlo davanti agli occhi increduli di Putin e di tutti gli organi istituzionali.Insomma che berlusconi sia sempre stato un maschilista e un porcone senza rispetto per le donne lo si sapeva.Ciò che mi colpisce della dichiarazione di Ghedini è che implicitamente ammette che il presidente abbia usufruito di sesso a pagamento prima ancora che il tribunale si pronunci(dicevano i latini:"Exusatio non petita,accusatio manifesta).Pessimo Ghedini sia come uomo,sia come onorevole e sia come avvocato.Saluti.

    RispondiElimina
  6. Si può dire che con Berlusconi le donne sono ritornate ad essere una sorte di "svago maschile" come lo erano ai tempi dei romani... Berlusconi ha collezionato una serie di figure di m...a. Ci vorrebbe un database per memorizzarle tutte. Ghedini è un pessimo uomo che prende il doppio stipendio. Uno glielo paga Berlusconi e un altro glielo paghiamo noi. Che schifo.

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

La caduta del muro di Berlino

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

Voragine in via Masoni