I referendum del 21 e 22 giugno

Domenica(21 giugno) e lunedì(22 giugno), in alcuni comuni e provincie ci saranno i ballottaggi. Negli stessi giorni si voterà anche per 3 referendum. Non parlerò dei ballottaggi, ma dei referendum. Al seggio vi verranno consegnate tre schede di colore viola, beige e verde.

La scheda viola riguarda la Camera. Con il “SI” verrebbe abolita la possibilità del collegamento tra le liste. Il premio di maggioranza alla Camera andrebbe solo alla lista che ottiene il maggior numero di seggi e non più alla coalizione. In pratica, se alle politiche del 2008 fosse stata in vigore questa legge, il PDL avrebbe vinto le elezioni anche senza l’apporto della Lega. Tradotto significa che se passa il “SI” sparirebbero tutti i “piccoli” partiti.

La scheda beige riguarda il Senato. Come la scheda viola, anche in questo quesito se passasse il “SI” al Senato verrebbe premiata la lista più votata e non più la coalizione. In conclusione, se vincessero i “SI” si correrebbe il rischio di avere un bipolarismo più esasperato di quello di oggi. Se andrò a votare, a questi due quesiti voterò “NO”.

Infine, c’è la scheda verde quella forse con il quesito più utile e soprattutto più sintetico. Se passa il “SI” non sarà più possibile candidarsi in più circoscrizioni alla Camera e al Senato. A questo quesito credo di votare “SI”.

I seggi resteranno aperti dalle ore 8 alle ore 22 di domenica e dalle ore 7 alle ore 15 di lunedì. Il referendum sarà valido se voteranno il 50% più uno degli aventi diritto. In conclusione, penso che questo referendum non otterrà il quorum.

Credits: La Repubblica.

Commenti

  1. Grazie maestro, meno male che ci sei tu!!
    smaccki, S.

    RispondiElimina
  2. Lunga da spiegare l'aritmetica politica, ma io consiglio di votare Si per tutti e tre i quesiti.

    RispondiElimina
  3. x S.: Ho scritto questo post solo perchè me l'avevi chiesto tu...

    RispondiElimina
  4. x giosinoi: Votando SI, si favorisce il bipolarismo...

    RispondiElimina
  5. Ri-grazie, sei un Tesoro!!...smaccki, S.

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

La caduta del muro di Berlino

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

Voragine in via Masoni