La piazza chiusa

L'ultima moda del momento è la “piazza chiusa”, ossia chiudere una piazza per far accedere solo i militanti della propria fazione politica(pagati?) per far credere che si è amati dal popolo.

Questa forma anti democratica è stato attuata da Silvio Berlusconi nei comizi dell'ultima campagna elettorale. Molti non ne hanno parlato, ma questa restrizione è stata attuata dopo le frequenti contestazioni ricevute dal premier nelle sue visite ufficiali(vedi Napoli e L'Aquila).

Berlusconi ha vinto le elezioni europee, ma non ha ancora(speriamo mai) la maggioranza assoluta(50%+1) del paese. Infatti, consultando i dati delle ultime elezioni europee, la coalizione di Berlusconi(PDL + Lega) non arriva al 46%. Questo dato deve far riflettere, perchè la maggioranza dell'Italia non è con Berlusconi.

La politica sta cambiando, ora quasi tutti i politici cercano di copiare le idee di Grillo sull'energia alternativa(case passive, fotovoltaico etc...). A proposito, ieri(11 giugno) ad “Annozero” Roberto Castelli ci ha parlato dei 4 milioni di euro che dichiara al fisco Beppe Grillo. Beh, almeno lui le tasse le paga e soprattutto guadagna proponendo spettacoli in teatro e in DVD. Lo sa Castelli quando ci costa a noi italiani l'avvocato deputato Niccolò Ghedini(in studio anche lui ad “Annozero”)?


Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli

Scampia sommersa dai rifiuti

Scampia è diventata la discarica di De Magistris