Bassolino rinviato a giudizio

Oggi(20 luglio), nell’aula bunker del carcere di Poggioreale c’è stato un altro atto del “processo Bassolino”.

La Procura di Napoli ha chiesto il rinvio a giudizio del presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, accusato di concorso in peculato e falso ideologico. La richiesta è stata formulata dal pm Giancarlo Novelli e dal procuratore aggiunto Francesco Greco ed è stata trasmessa all’ufficio Gip.

L’inchiesta riguarda presunte irregolarità nelle consulenze del Commissariato di Governo per l'emergenza rifiuti nel periodo compreso tra giugno e settembre 2001. L’irregolarità riguarda l’erogazione di 154 milioni di lire a vantaggio di Enrico Soprano che aveva avuto incarico per consulenze al Commissariato.

E pensare che da voci di corridoio è venuta fuori la storia che Antonio Bassolino voglia candidarsi a Sindaco di Napoli nel 2011… Ma questi quando si fermeranno?

Credits: Il Mattino.


Commenti

  1. Ma quando ce li toglieremo dalla belle 'sti politici che sanno di naftalina? Guardando l'allunaggio di 40 anni fa, mi sono resa conto che il progetto riuscì perché c'erano ragazzi giovani a partecipare, mica fossili? Questi signori non solo sono affetti da demenza senile, ma anche da delirio di onnipotenza! E non si rendono conto che stanno rendendo il mondo decadente, esattamente come loro, bloccando ogni impulso vitale sul nascere.

    RispondiElimina
  2. C'è li toglieremo quando ci ribelleremo... Sembra un controsenso, ma è così. Loro difficilmente lasceranno la poltrona e il guadagno facile. In Italia, la situazione è critica. Se non ci svegliamo faremo la fine dell'argentina. Saluti.

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio

Italia Viva è copyright De Luca