Il mistero delle case sfitte di L'Aquila chiuse

Oggi(10 luglio), si chiuderà il G8 di L'Aquila. Dopo le tante sfilate e le abbuffate gastronomiche, i politici tolgono il disturbo lasciando i terremotati nelle tende.

Non bastasse ciò, i poveri terromotati sono costretti a sorbirsi anche le solite baggianate “promozionali” professate dal premier Silvio Berlusconi tra un'intervista e l'altra. “Per seguire i lavori, ad Agosto cercherò casa all'Aquila”, questa è l'ultima “perla” detta dall'illusionista Silvio Berlusconi. Magari, dopo aver trovato casa, porterà a L'Aquila anche qualche “pucchiacca” per fare qualche “festicciola”.

Intanto, gli agenti di polizia, in assetto anti sommossa, impediscono con qualsiasi mezzo l'ingresso dei no global nel centro storico dell'Aquila. Sembra che tra gli agenti ci sia anche uno dei quattro poliziotti condannato per l'omicidio di Federico Aldrovandi. La cosa buffa è che l'Iran condanna l'uso della forza da parte della polizia italiana per reprimere le manifestazioni degli oppositori al summit G8, invitando il governo italiano a rispettare gli impegni internazionali...

Dimenticavo. Alcuni manifestanti hanno cercato di occupare delle case sfitte non abitate in forma di protesta, perché queste abitazioni potrebbero essere requisite per darle alle persone che stanno nelle tendopoli.


Commenti

  1. Povera gente presa ancora una volta per i fondelli da Tessera 1816 ..."ad agosto prenderà casa a L'Aquila x seguire meglio i lavori"..."che fantastico umorista"!!!Comunque con tutte le case sfitte che ci sono non dovrebbe avere difficoltà.Che omm emmerda ;-((
    smacchete, S.

    RispondiElimina
  2. Mi sa che Berlusconi vuole rubare il lavoro di comico a Beppe Grillo... Povera gente. Usata per scopi promozionali, come ha fatto con noi con l'emergenza rifiuti. Azz, noto che stai imparando il napoletano... Kiss.

    RispondiElimina
  3. Ancora!!! Ancora dopo il danno la beffa. Non basta avere perso ogni cosa con un terremoto, ma devi ascoltare un delinquente che ti prende in giro sapendo che è solo un BUGIARDO e fallito(se non fosse esistita la mafia sarebbe ancora un signor nessuno).Un bugiardo che ti fa prendere a manganellate se proclami il diritto di essere aiutato. Ma perchè noi ITALIANI non siamo in grado di unirci ed andare in piazza a migliaia?
    Con loro hanno preso per il culo anche noi e tutti stiamo fermi a guardare...cosa deve accadere perche la gente abbia il coraggio di ribellarsi?
    FERMARE L?ECONOMIA che tanto li fa viver bene...i porci...questo dobbiamo fare. Ad ognuno la sua piccola parte. Come l'abbiamo costruita la possiamo fermare solo noi questa sorta di dittatura.

    RispondiElimina
  4. La gente è plagiata. Per questo motivo difficilmente si ribellerà. Nel documentario "Draquila" viene spiegato in modo dettagliato perché Berlusconi ha tanto consenso. Plagiando le persone(attraverso i media e le TV) si ottiene tutto. Concordo con te. Bisogna boicottare tutti quei prodotti che fanno arricchire quelle persone...

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio

Italia Viva è copyright De Luca