La città della coca vieta l'alcool

Dal 20 luglio a Milano i minori di 16 anni non potranno più consumare o acquistare prodotti alcolici. Per i trasgressori ci sarà una multa di 450 euro che verrà pagata dai genitori. Una domanda sorge spontanea, e se i genitori non hanno la possibilità di pagare quella multa per problemi economici?

Il divieto è stato deciso dal sindaco Letizia Moratti ed ha ricevuto subito i favori di Silvio Berlusconi. Il Premier auspica che questo divieto venga preso d'esempio e introdotto anche in altri comuni. Alcuni comuni sono d'accordo, altri puntano sulla prevenzione e l'informazione.

Una cosa però non torna. Da alcuni anni, Milano è considerata la capitale della cocaina, questo perchè nel capoluogo lombardo si fa largo uso di cocaina. Da alcuni dati, sembra che un cittadino di Milano su tre faccia uso di cocaina. Ogni giorno, nella città lombarda vengono consumati 10 mila dosi di cocaina. Nei week end si arriva a 15 mila dosi. Non pensate che questo problema sia limitato solo a persone adulte, perchè, causa abbassamento dei prezzi, negli ultimi tempi il consumo di questa droga è molto diffusa anche tra i minorenni. Invece di limitare l'uso dei prodotti alcolici, non era meglio fare qualcosa per limitare la diffusione della cocaina?

Credits: Maxso's Blog.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio

Italia Viva è copyright De Luca