Un esponente della COL, Clemente Mastella

Clemente Mastella è uno dei politici più “ballerini” della storia della Repubblica italiana. Per questa sua dote nel salto da una coalizione all’altra, molti lo hanno ribattezzato rana.

Clemente Mastella nasce a Ceppaloni nel 1947. Nel 1976 viene eletto deputato nelle file della Democrazia Cristiana ed entra per la prima volta nel Parlamento. Da quel momento e fino al 2008 Mastella ha campato grazie ai soldi degli italiani che gli pagavano attraverso le tasse lo stipendio da parlamentare.

Il 10 maggio 1994 viene nominato ministro del Lavoro nel primo governo Berlusconi. Il Beneventano ricoprirà l’incarico per soli 8 mesi. Nel 2000 fu, insieme a Salvatore Cuffaro, testimone di nozze del braccio destro di Bernardo Provenzano, Francesco Campanella, l'uomo che fornì a Provenzano i documenti falsi per andare in Francia a operarsi alla prostata. Campanella era il segretario dei giovani dell'UDEUR.

Nel 2003, non contento di essere solo deputato, Mastella diventa sindaco di Ceppaloni. Ricoprirà l’incarico fino al 2008. Nel 2006 decide di cambiare sponda, passando al centro sinistra. Il 17 maggio del 2006 viene nominato ministro di Grazia e Giustizia nel governo Prodi. Tra le sue “opere” da ministro, ricordiamo con “dispiacere” la faccenda dell’indulto.

Come ministro, Mastella dura fino al 16 gennaio 2008, quando presenta le sue dimissioni perché indagato insieme alla moglie in un’inchiesta giudiziaria. Ma Mastella è soprattutto colui che fa cadere il governo Prodi. Si dice che abbia fatto ciò perché fu “plagiato” da Silvio Berlusconi. Infatti, nel 2009 viene eletto parlamentare europeo tra le file della PDL. Credete che sia tutto?

Vi sbagliate di grosso. Dopo le elezioni del 2008, in cui non fu eletto, lo Stato darà a Mastella un assegno da 300 mila euro di “buonuscita” per il suo “reinserimento sociale”. Non c’è che dire, Mastella rappresenta in pieno la COL, ovvero la “Criminalità Organizzata Legalizzata”…


Commenti

  1. Caro Max sono davvero indignata da questo losco figuro. Ce ne vorrebbero a quintali di Pierini Ricca.(Fatti processare...buffone!)ahah!smaccki, S.

    RispondiElimina
  2. Mastella è il peggior esponente che la COL potesse offrire... Mastella può essere considerato l'arroganza fatta persona... Kiss.

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio

Italia Viva è copyright De Luca