Censurare internet?

image Da alcuni mesi il governo sta cercando in tutti i modi di impaurire la gente sull’uso di internet. Prima hanno fatto girare la voce che i pedofili stanno in rete, poi se ne sono usciti con la storia che Facebook istighi al suicidio. Ora sembra che i pericolosi terroristi siano in rete pronti a far esplodere il monitor dell’ignaro navigatore.

Durante la Conferenza dei ministri dell'Interno dei Paesi del Mediterraneo occidentale (CIMO) tenutasi a Venezia, Roberto Maroni ha ribadito che bisogna esercitare un maggior controllo sulla rete. Secondo Maroni, il terrorismo passa soprattutto per la rete. Per questo motivo il governo deve avere la facoltà di censurare quei siti che raccolgono contenuti di ispirazione terroristica. Una domanda sorge spontanea, ma per siti terroristici si intendono anche quelli che chiedono le dimissioni di Silvio Berlusconi?

La rete sarà anche usata dai terroristi, ma credo che questa facoltà di censurare serva solo per imbavagliare la rete sotto tutti i punti di vista. A proposito di terroristi, lo sono anche quelli che volevano sparare ai carabinieri(vedi video)?

Credits: Punto Informatico.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

La Vela verde non è stata demolita

La propaganda di De Magistris sui lavoratori Whirlpool

La bomba ambientale nell’ex ICM di via nuova delle Brecce

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

Il lago di munnezza a Scampia