Convegno a Roma sulle altre donne

image Negli ultimi anni i media hanno “abusato” eccessivamente del corpo delle donne per promuovere qualsiasi cosa. Siamo arrivati al punto che il “quasi” nudo femminile è diventato quasi una normalità.

Il fenomeno delle donne selezionate in base all’aspetto esteriore si è diffuso a macchia d’olio anche nel mondo della politica. L’attuale presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha usato le poltrone del Parlamento(sia italiano che europeo) per piazzare ex vallette e tipe da calendari.

Ieri(21 novembre), a Roma c’è stato un convegno organizzato dal gruppo milanese “Donne della realtà”, con la collaborazione della FNSI e “La Repubblica”. Nelle scorse settimane, dopo la battuta ironica di Berlusconi sulla Bindi nel programma “Porta a Porta”, “La Repubblica” sul suo sito ha lanciato un appello per la dignità delle donne che ha raccolto oltre centomila firme.

Nel convegno si è discusso sul ruolo della donna nell’Italia di oggi. Le donne finalmente hanno compreso che con l’uso mediatico eccessivo del corpo delle donne si è tornati indietro. Per questo motivo, le donne partecipanti hanno chiesto di nuovo i diritti e la libertà conquistate in passato. Chiara Volpato, docente di Psicologia Sociale all'università "Bicocca" di Milano, ha dichiarato “Perché quello che sta accadendo oggi nella società italiana è il ritorno di un sessismo ostile a tutte le donne che mostrano competenze, che rifiutano lo stereotipo di ornamento sia nei talk show che nella vita reale. In molti paesi europei, per non parlare degli Stati Uniti, il sessismo è in diminuzione, da noi è in aumento. E sono proprio alcuni politici ad esserne i portavoce”.

Credits: La Repubblica.

Commenti

  1. Il fatto che il sessismo in italia,rispetto a altri psesi occidentali,sia in aumento e' un fatto sotto gli occhi di tutti.Purtrooppo pero' devo rimarcare anche una certa compiacenza da parte di alcune donne,pronte a qualsiasi cosa per ottenere visibilita'.Ovviamente e'un discorso che riguarda entrambi i sessi,pur di crearsi un piccolo spazio di effimera notorieta'(soprattutto in tv),si perde anche il piu' piccolo briciolo di dignita'

    RispondiElimina
  2. Hai centrato il vero problema. Ad alcune donne piace essere considerate una sorte di "svago" maschile... Per un pò di celebrità si calpesta la propria dignità. Le donne per farsi notare usano sempre lo stesso metodo, spogliarsi... Saluti.

    RispondiElimina
  3. Non credo sia più accettabile sentire l'eco delle bombe femministe degli anni 70.La società è profondamente cambiata,le donne hanno acquisito una sicurezza maggiore anche se il loro potere è sempre limitato dalle paure degli uomini che tendono a tenerle in secondo piano.Gli esempi negativi di politica e televisione hanno avuto un ruolo decisivo nell'evoluzione della figura femminile.Ma tuttavia invece di urlare al complotto sessista forse bisognerebbe che le associazioni in difesa dei diritti delle donne comincino a rivolgersi molto di più proprio alle donne.Ci sarebbe bisogno di far capire alle ragazzine che Belen non può essere un modello di vita,che fare la tronista di "uomini e donne" non è un lavoro,che diventare ministro regalando parti del proprio corpo non significa avere le palle o essere una donna di successo.Bisognerebbe far notare che le donne che di solito si impegnano in associazioni a favore delle donne stesse,sono quelle donne che poi votano per scarcerare gli stupratori,gli sfruttatori della prostituzione.Le donne stanno purtroppo implodendo in movimenti autolesionisti e non si accorcono di quanto gli uomini sentano la loro mancanza,smpre troppo impegnate a chiedersi,dopo tanti anni di storia,cosa vogliono davvero dalla vita e dall'altro sesso.Saluti.

    RispondiElimina
  4. Sono pienamente d'accordo con te. Le donne dovrebbe iniziare a non "vendere" la propria dignità per ottenere qualcosa. I media sono i maggiori responsabili di questo "declassamento" della donna. Saluti.

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

La Vela verde non è stata demolita

La propaganda di De Magistris sui lavoratori Whirlpool

La bomba ambientale nell’ex ICM di via nuova delle Brecce

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

Il lago di munnezza a Scampia