Il digitale terrestre è una ciofeca?

image Il digitale terrestre si sta diffondendo molto lentamente nelle regioni d’Italia. Nonostante ciò, sta creando molti disagi ai telespettatori.

Oggi(30 novembre), terminerà il passaggio completo dall’analogico al digitale nella regione Lazio(ad esclusione di Viterbo). Domani toccherà alla Campania iniziare la fase dello switch off. Le prime città che diventeranno completamente digitali saranno Napoli e Caserta, mentre l’ultima zona che passerà dall’analogico al digitale saranno i comuni del Cilento il 15 dicembre.

In questa fase di transizione già sono stati segnalati diversi problemi. Molti non ricevono i canali della Rai, mentre altri hanno difficoltà a vedere alcuni canali locali e quelli di Mediaset(forse questa è una cosa buona). La versione on line del giornale “Il Mattino” ha messo a disposizione dei lettori una pagina in cui segnalare i disservizi causati dal digitale terrestre.

Un lettore di Torre Annunziata scrive che da una quindicina di giorni a Torre Annunziata il pacchetto calcio di Mediaset Premium si blocca ogni 5 minuti. Non è l’unico ad avere questo tipo di disservizio. Infatti, scorrendo la pagina si scopre che molti lettori di zone diverse hanno segnalato questo problema.

Un lettore dei Colli Aminei segnala che nonostante antenna nuova e decoder di ultimissima generazione il pacchetto Gallery di Mediaset Premium si vede a scatti. L’abbonato a Mediaset Premium vorrebbe che l’azienda rispondesse a tutte queste segnalazioni e non si preoccupasse solo di fare spot pubblicitari per invitare i telespettatori ad abbonarsi…

Altri lettori hanno scritto che a causa di questo disservizio l’anno prossimo passeranno a Sky… E questa sarebbe la tecnologia del futuro?

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

La Vela verde non è stata demolita

La propaganda di De Magistris sui lavoratori Whirlpool

La bomba ambientale nell’ex ICM di via nuova delle Brecce

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

Il lago di munnezza a Scampia