Bassolino rinviato a giudizio

Antonio Bassolino rinviato a giudizio Antonio Bassolino non potrà festeggiare più tanto la sconfitta alle elezioni del suo acerrimo nemico Vincenzo De Luca.

L’ex governatore della Regione Campania è stato rinviato a giudizio per la vicenda delle “consulenze d’oro” al commissariamento straordinario per l’emergenza rifiuti. Nella stessa vicenda, Bassolino è stato invece prosciolto dal reato di falso.

Insieme a Bassolino saranno processati anche l’ex sub commissario all’emergenza Giulio Facchi e il consulente Michele Carta Mantiglia. Il processo comincerà il 20 luglio davanti alla prima sezione del Tribunale di Napoli.

Il coinvolgimento di Bassolino si riferisce a parcelle per circa 80 mila euro erogati all’avvocato Enrico Soprano in base  a provvedimenti ritenuti illegittimi e illeciti. I presunti illeciti riguardano incarichi conferiti tra giugno e settembre 2001.

Per la stessa vicenda, il Gup di Napoli Vincenzo Alabiso ha condannato a 2 anni di reclusione  Raffaele Vanoli(ex vice commissario all’emergenza rifiuti) e a 1 anno e 6 mesi Enrico Soprano. Questi due avevano chiesto il rito abbreviato. La pena è stata sospesa per entrambi.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%