Ennesimo atto vandalico dei disoccupati a Napoli

Cassonetti divelti a via Foria La disoccupazione è stato sempre un grosso problema per la città Napoli. Negli ultimi tempi però il clima si sta infuocando.

A quasi un anno dall’assalto di un autobus nello stazionamento di Piazza Carlo III, oggi(29 aprile) i disoccupati(?) sono tornati di nuovo in azione.

Questa volta una cinquantina di disoccupati(?) hanno incendiato alcuni cassonetti della spazzatura  nei pressi di Via Foria e in via Santa Teresa degli Scalzi. Non contenti, i “teppisti” hanno assaltato anche quattro autobus dell’ANM.

I negozianti hanno abbassato subito le saracinesche per sicurezza, mentre i gestori dei 4 distributori sono riusciti a chiudere le valvole di emergenza appena hanno visto che venivano incendiati i cassonetti. I testimoni dicono che il raid è durato pochi secondi. Nonostante ciò, sono stati fatti ingenti danni.

La Digos ha arrestato un uomo di 39 anni che dovrà rispondere di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Gli investigatori della Questura stanno cercando di identificare gli altri teppisti.

Credits: TV Luna.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Concorso per Vigili Urbani del Comune di Napoli

Confindustria propone tassa sul contante

Stipendi dei dirigenti del Comune di Napoli

Koulibaly e Ghoulam alla scuola Elsa Morante di Scampia

L’inutile sfogo di Ancelotti per gli spogliatoi del San Paolo

Impianti Universiadi abbandonati al degrado