Il Giornale dovrà risarcire Di Pietro

Il Giornale condannato a risarcire Di Pietro Negli ultimi giorni “Il Giornale” è stato condannato 3 volte per varie pene pecuniarie dal Tribunale di Monza. Il quotidiano di Silvio Berlusconi ha diffamato con alcuni articoli Antonio Di Pietro.

La prima sentenza riguarda un articolo del 7 gennaio 2009, in cui “Il Giornale”(diretto all’epoca da Mario Giordano) scriveva che Antonio Di Pietro usava trucchi per non essere intercettato. Il fatto non è vero. Per questo motivo sono stati condannati a 240 mila euro di risarcimento. La seconda sentenza riguarda un articolo sui presunti utilizzi non legittimi dei soldi del partito da parte Di Pietro. Secondo il Tribunale queste accuse sono false. Per questo motivo “Il Giornale” è stato condannato a pagare 60 mila euro di risarcimento danni.

L’ultima sentenza riguarda un’intervista fatta a Elio Veltri in cui Di Pietro viene accusato di aver tesserato molti malavitosi nelle file dell’Italia dei Valori e di mettere i soldi del finanziamento pubblico non nel partito, ma in una omonima associazione. Anche in questo caso “Il Giornale” è stato condannato e dovrà risarcire Di Pietro con 44 mila euro. In totale Di Pietro riceverà da “Il Giornale” 344 mila euro, mentre il giornale di Berlusconi esce ancora una volta ridicolizzato. Non a caso il sottoscritto ha ribattezzato “Il Giornale” un quotidiano di gossip. Ma per il giornale di Berlusconi non finisce qui, perché si prevedono altre condanne.

Oggi(23 aprile), il fondatore di Emergency Gino Strada ha annunciato di aver querelato i quotidiani “Il Giornale” e “Libero” per alcuni articoli legati all'arresto in Afghanistan dei tre operatori dell'organizzazione non governativa, liberati nei giorni scorsi.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%