La nube di cenere è un problema per la salute?

Nuvole di cenere L’eruzione del vulcano Eyjafjallajoekull sta mettendo in ginocchio gran parte dell’Europa. Il motivo è semplice. La nube di cenere che si è formata sta attraversando tutto il continente. Tra alcune ore potrebbe arrivare anche nel sud Italia.

I media stanno focalizzando la loro attenzione sul “problema” aeroporti causati da questa nube. Le persone non potendo prendere l’aereo si sono riversate nei treni. I media non spiegano in modo chiaro quali potrebbe essere le conseguenze per la nostra salute della nube di cenere. Nei paesi europei dove la nube è già passata, gli esperti hanno fatto le analisi sulle ceneri. Secondo loro non ci sarebbero rischi, perché solo il 25% delle polveri sprigionate dal vulcano potrebbe essere di dimensioni inferiori a 10 micron(pm10). L’Organizzazione Mondiale della Sanità(OMS) stima che i pm10 sono pericolose per la salute perché possono penetrare nei polmoni.

Maria Neira, direttrice del dipartimento di salute pubblica e ambiente, ha dichiarato: “Visto che la concentrazione delle ceneri varia a seconda del vento e della temperatura dell’aria il nostro consiglio è di ascoltare le autorità sanitarie locali per avere i migliori suggerimenti. Se le persone sono all’aperto e cominciano a sentire irritazioni alla gola e ai polmoni, naso che cola o bruciore agli occhi devono tornare in casa e rimanere al chiuso”. L’OMS avverte che le persone più a rischio sono coloro che soffrono di patologie respiratorie, come enfisema e asma, che in caso di aumento del tasso di inquinamento devono limitare anche l’esercizio fisico. Per capire dove è diretta la nube il “Corriere Della Sera” ha messo a disposizione questa animazione.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio

Italia Viva è copyright De Luca