Moglie insoddisfatta va con i gigolò

Donna va con i gigolò La moda del sesso a pagamento si sta diffondendo in modo capillare nella nostra società.

La prostituzione esiste ormai dai tempi dei romani. Nonostante ciò e tentativi scriteriati della politica difficilmente questo mestiere sparirà. Una cosa però è cambiata. Se prima erano solo gli uomini a provare piacere con il sesso a pagamento, ora ci sono molte donne che pagano per “comprarsi” un po' di piacere.

A Treviso una moglie insoddisfatta e trascurata dal suo marito ha deciso di divertirsi a modo suo. La donna sotto i 50, si recava spesso a Belluno e Feltre per provare piacere con due giovani gigolò. Il problema è che il sesso a pagamento costa(dai 50 euro in su a prestazione) e se prendi il “vizio” può far svanire un patrimonio.

Il marito(anche lui quasi 50enne), quando ha notato che il conto in banca si stava svuotando, ha ingaggiato un investigatore privato per scoprire cosa combinasse la moglie. Una volta scoperto l’hobby “costoso” della consorte, il marito è subito andato dal proprio avvocato per avviare le pratiche del divorzio.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

Italia Viva è copyright De Luca

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio