Consumatori: C’è troppo ottimismo

PIL Ieri(23 agosto), Confcommercio ha aggiornato le previsioni di crescita fino al 2011.

Come di consueto il Mezzogiorno d’Italia cresce poco rispetto al resto del paese. Calabria e Campania sono nelle ultime due posizioni della classifica del PIL pro capite, rispettivamente con 16.894 e 16.879 euro. In Campania il tasso di disoccupazione è arrivato al 13,9%, il più alto in Italia. La media nazionale è del 8,7%.

Nella classifica PIL pro capite al primo posto c’è la Valle D’Aosta con 33.496 euro. Seguono Lombardia(33.447) e Trentino Alto Adige(32.438). In generale l’Italia dovrebbe crescere dell’0,7% nel 2010 e del 1% nel 2011.

Non la pensano così “Federconsumatori” e “Adusbef”. Le due associazioni dei consumatori sostengono che “c’è troppo ottimismo”. “Federconsumatori” e Adusbef” dicono che bisogna riavviare urgentemente la domanda interna senza la quale la crescita del PIL per il 2010 non supererà il 0,3-0,4%. Per questo motivo propongono una nuova manovra che aumenti il potere d’acquisto delle famiglie.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore