Dall’esercito del bene a quello delle sezioni elettorali

Silvio Berlusconi L’estate provoca molti disagi alle persone anziane. Forse sarà il motivo per cui ogni anno a Ferragosto(o giù di li) Silvio Berlusconi ne spara una.

Nel mese di agosto del 2009 il presidente del Consiglio annunciò che sarebbe stato adoperato “l’esercito del bene” per contrastare la criminalità organizzata. Sappiamo tutti come è andata a finire. Il cosiddetto esercito del bene è servito per “sopprimere” le manifestazioni anti governative…

A distanza di un anno, Silvio Berlusconi pronuncia di nuovo la parola “esercito”. Stamattina(21 agosto), durante il vertice a Palazzo Grazioli con i responsabili dei club e dei circoli ha “tracciato” il programma per plagiare la gente. Berlusconi ha dichiarato “Un esercito in grado di vigilare sulle oltre 60 mila sezioni elettorali ma anche in grado di radicare il partito sul territorio”.

L’incarico è stato affidato agli aderenti alla nuova struttura “Squadre della libertà”. Questa struttura sarà gestita in stretto raccordo con Denis Verdini e sarà posta sotto la guida dei responsabili dei movimenti. L’obiettivo principale delle squadre della libertà sarà quello di far sapere ai cittadini quanto fatto dal governo. Mi chiedo, l’esercito dei berlusconini userà anche la forza?

Berlusconi ha lanciato anche un ultimatum ai “finiani” riguardo la mozione che conterrà i cinque punti programmatici. Il premier ha detto “Non accetteremo un voto sul 95% della mozione che conterrà i cinque punti programmatici, non intendiamo trattare sul 5% relativo alla giustizia. Prendere o lasciare”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%