A giugno cala il debito pubblico

Debito pubblico in calo a giugno 2010 Oggi(13 agosto), la Banca d’Italia ha pubblicato il Bollettino statistico dedicato alla finanza pubblica.

Dopo la crescita esponenziale degli ultimi mesi, a giugno il debito pubblico italiano è calato dello 0,28%(5,123 miliardi di euro), passando dal livello record di 1.827,105 a 1.821,982. Nonostante ciò, il debito si colloca a valori ancora molto sostenuti.

A giugno 2010 il debito pubblico è cresciuto del 3,4% rispetto alla fine del 2009 e del 3,9% rispetto a giugno 2009. Il dato diffuso da Bankitalia riguarda il debito in valore assoluto. Ai fini del Patto di stabilità europeo conta quello relativo alla percentuale sul prodotto interno lordo.

Stranamente al calo del debito pubblico non corrisponde un aumento delle entrate tributarie. Nei primi 6 mesi del 2010 le entrate tributarie sono calate del 3,18% rispetto al primo semestre del 2009, attestandosi su quota 174,149 miliardi di euro. A giugno 2010 sono entrati nelle casse dello Stato 41,116 miliardi di euro, in calo dell'8,7% rispetto a giugno del 2009.

Commenti

  1. HO fatto giusto due considerazioni su questa notizia nel mio blog.
    http://duenotizieveloci.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Grazie per avermi segnalato la notizia. Saluti.

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

La propaganda di De Magistris sui lavoratori Whirlpool

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli