Il canone Rai è la tassa più evasa dagli italiani

Il 41% delle famiglie non paga il canone Rai Da alcuni anni la qualità dei programmi Rai è sempre più scadente. Per questo motivo molti pensano che pagare il canone sia un vero e proprio spreco di soldi.

La “KRLS Network of Business Ethics” ha fatto uno studio per conto dell’associazione dei Contribuenti italiani sull’evasione delle famiglie italiane.

Dalla ricerca viene fuori che il 41% delle famiglie italiane non paga il canone della Rai. L’evasione è aumentata del 19% rispetto al 2005(22%). Nel 2011 l’evasione dovrebbe arrivare al 43%. Le regioni in cui c’è la maggior evasione sono Campania, Calabria e Sicilia. In queste tre regioni l’87% delle famiglie non paga il canone Rai. Per quando riguarda le province, in testa a questa “speciale classifica” ci sono Caserta, Ragusa e Catanzaro con una percentuale del 90% di evasione. Le province più virtuose sono quelle di Aosta, Ferrara e Pisa(12%).

La maggior evasione però si registra nelle imprese. Secondo la ricerca il 96% delle imprese non paga il canone Rai. Infatti, su 4,4 milioni di imprese, solo 180 mila pagano la “tassa” della Rai. In testa alla classifica dell’evasione ci sono le imprese di Milano, Venezia, Torino e Roma con una percentuale del 98%. Le più virtuose sono quelle delle province di Aosta, Napoli, Pescara e Firenze (92%).

L’83% delle imprese evade perché l'amministrazione finanziaria durante le verifiche fiscali non richiede le attestazioni del pagamento del canone né lo sanziona. Per quando riguarda le famiglie i motivi dell’evasione sono:

Motivo Percentuale
Pubblicità 36%
Scarsità dei controlli 31%

Scarsa qualità dei programmi e per l’eccessiva presenza della politica in TV

24%
Non ha soldi 9%

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%