La Camera come uno stadio di calcio

Berlusconi alla Camera Ieri(4 agosto) alla Camera si è votato la sfiducia al sottosegretario alla Giustizia Giacomo Caliendo.

Il PD e IDV speravamo di far “cadere” il governo Berlusconi con questa mozione. Invece, alla fine hanno vinto gli astenuti. Vale a dire UDC, FLI, MPA e API.

I voti contrari sono 299, mentre i deputati che hanno votato a favore sono stati 229. Gli astenuti sono stati 75. Se questi deputati avessero votato la mozione di sfiducia a quest’ora il governo Berlusconi starebbe a casa. Invece, i giochi di “prestigio” di Casini, Fini e Rutelli fanno in modo che Berlusconi possa sopravvivere almeno fino alla fine dell’estate.

A quel punto Berlusconi valuterà come è andata la “compravendita estiva” di deputati e senatori per capire se ha ancora la maggioranza assoluta nelle due camere. Nel frattempo il premier sta già preparando alle elezioni i suoi “seguaci”. Durante la cena dei deputati del PDL a villa Miani, Berlusconi ha detto “Approfittiamo di agosto per riposarci, ricaricare le pile e poi prepararci alle urne”.

Ieri, dopo tanto tempo, il premier si è presentato in aula pochi minuti prima della votazione. Berlusconi è stato in grado di trasformare la Camera dei Deputati in uno stadio di calcio. Tutti i deputati della maggioranza hanno osannato il loro dio gridando “Silvio, Silvio” e “Duce, Duce”. Per non essere da meno, anche i “leghisti” si sono messi ad inneggiare il loro idolo, vale a dire Bossi. Questi sono i parlamentari che ci rappresentano. Povera Italia.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%