Regione Campania senza soldi

Regione Campania in rosso Un paio di mesi fa, dopo lo sforamento del patto di stabilità, il ministero dell’Economia decise di inviare in Campania gli “007” per spulciare i conti(in rosso) della Regione. Tra qualche giorni i tecnici consegneranno la relazione ufficiale. Il giornale “Il Mattino” ha anticipato in esclusiva i contenuti della relazione.

La Regione Campania ha un indebitamento complessivo di 13 miliardi di euro, di cui 5,5 miliardi relativi solo alla sanità. La situazione è drammatica. Alla fine di luglio la tesoreria aveva a disposizione “solo” 500 milioni di euro. Scovato il “buco”, ora iniziano il “programma” dei tagli. I primi ad essere colpiti saranno i 7 mila dipendenti della Regione, che “gravano” sul bilancio regionale con 400 milioni di euro all’anno. Secondo gli ispettori, i dipendenti della Regione Campania sono troppi in relazione alle altre regioni italiane. La Lombardia(la regione più grande e popolosa dell’Italia) ha solo 3.400 dipendenti regionali, ovvero la metà della Regione Campania.

La prima misura che verrà adottata è l’annullamento dello stanziamento aggiuntivo di 18 milioni di euro all’anno inserito nel bilancio a partire dal 2004. Inoltre, i 7 mila dipendenti dovranno rinunciare al salario accessorio((voce che comprende straordinario, progressione orizzontale, progetti speciali e di produttività, altre voci aggiuntive) che farà calare le buste paghe del 20%. In questo modo la Regione Campania risparmierà 70 milioni di euro all’anno.

Ma non finisce qui, perché a rischio c’è anche il reddito di cittadinanza per le famiglie che vivono al di sotto della soglia di povertà. Ermanno Russo, assessore regionale alle politiche sociale della Campania, ha dichiarato “Il reddito di cittadinanza resta una misura inefficace che va ripensata. La sola misura del reddito di cittadinanza appare oggi insufficiente rispetto alla situazione sociale della Campania. E non soltanto per la mancanza di risorse, che non consentirebbe di erogare il contributo alla platea ammessa a finanziamento, quanto soprattutto per la scarsa incidenza della misura stessa: che, in questi anni, non ha sortito alcun effetto sul fronte di contrasto alla povertà”.

Credits: Il Mattino.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

La propaganda di De Magistris sui lavoratori Whirlpool

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli