Sacconi: L’Italia meglio dell’UE

Maurizio Sacconi Oggi(31 agosto), l’Istat ha diramato le cifre sull’occupazione in Italia relativi al mese di luglio 2010. Maurizio Sacconi, ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, ha commentato i dati dicendo che l’Italia va meglio dell’Unione Europea.

Il ministro ha dichiarato “La situazione rimane certamente preoccupante, ma sarebbe colpevole non riconoscere il dato oggettivo di un differenziale positivo con l'Europa e di una tendenza negativa sostanzialmente fermatasi. Mentre in Europa la disoccupazione non scende sotto il 10%, il tasso di disoccupazione scende in Italia di un altro 0,1% sul mese precedente, attestandosi all'8,4% e la stessa disoccupazione giovanile scende dello 0,6%”.

Sacconi dice delle mezze verità. Nei 16 Paesi dell'Eurozona il tasso di disoccupazione rimane al 10%, mentre in Italia è sceso al 8,4%. C’è però una cosa che quasi nessuno tiene conto. In Italia ci sono 14 milioni e 948 mila persone tra i 15 e i 64 anni che non cercano un lavoro pur non avendolo. Ipotizzando che il 50% di questa “categoria” abbia un lavoro in nero, restano sempre altri 7 milioni di disoccupati inattivi. Fatevi i conti e vedrete che il tasso di disoccupazione supera ampliamente il 10% anche in Italia.

Passiamo alla disoccupazione giovanile. In Eurolandia il tasso di disoccupazione under-25 è sceso al 19,6%(-0,2% rispetto a giugno 2010). In Italia il tasso di disoccupazione giovanile è al 26,8%. Non si deve essere fieri di un dato simile…

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Scampia sommersa dai rifiuti

Taglio dei parlamentari è legge

Scuola chiusa per discarica abusiva

Istat: Disoccupazione luglio al 9,5%

Approvato nota al DEF. Stop aumento IVA

Cgia: Grandi imprese evasione maggiore