Futuro e Libertà già perde colpi

Fini ci prende in giro?Ieri(19 ottobre), la commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato il lodo Alfano. Hanno votato a favore 13 senatori del PDL e Lega più il senatore finiano Maurizio Saia e il senatore dell'MPA.

Il lodo Alfano sospenderà i processi del presidente della Repubblica o del presidente del Consiglio. Nel testo è stata inserita la norma sulla retroattività, che renderà valido il lodo anche per fatti antecedenti all’assunzione della carica.

E’ inutile girarci intorno, questo lodo è un’altra legge ad personam per salvare Silvio Berlusconi dai processi. Per l’opposizione il lodo Alfano è un vero mostro giuridico. La cosa più buffa è che il premier avrà facoltà di offendere e diffamare(vedi Di Pietro) senza essere toccato.

Il voto favorevole del finiano Saia non è andato giù ai sostenitori del FLI. Sul web, in particolare sul social network Facebook, è scoppiata una vera e propria rivolta. Sono state presi di mira le pagine di “Farefuturo” e “Generazione Italia”. Molti hanno scritto “Che fine ha fatto la questione della legalità?”. Su “Farefuturo” il lettore Adriano ha scritto “Se Fini appoggia il lodo Alfano retroattivo, ch'è una bestemmia nel diritto, si gioca tutta la sua credibilità! Siamo al Burlesque!!!".

La situazione è degenerata quando è arrivata la notizia che la Camera ha respinto la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro Lunardi grazie ai voti di FLI. In pratica, il nascente partito di Fini usa la questione della legalità “ad capocchiam”.

C’è qualcuno che però già aveva capito che questa divisione del PDL era solo un modo per distrarre gli italiani dai veri problemi del paese. Il sottoscritto nel post “Fini fa il doppio gioco?” del 6 settembre scriveva: “Per concludere, ho una mia opinione sulla crisi all’interno del PDL. Secondo me è stata architettata a tavolino per distrarre gli italiani dai veri problemi del paese. Apriamo gli occhi e cerchiamo di non farci ingannare da questi politicanti”.

Per concludere, grazie a questa scelta scellerata FLI ha perso una buona parte di consenso conquistata in questi mesi. La gente vota PDL se non vuole la questione della legalità, non certo FLI. Fini ha perso un’occasione d’oro, perché “Futuro e Libertà” poteva essere uno spartiacque tra i due marciumi di destra(PDL) e sinistra(PD).

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli