Gruppo Femen contesta Putin

Il gruppo FemenIeri(27 ottobre), Vladimir Putin è stato in Ucraina per un incontro bilaterale. Il primo ministro russo non è stato accolto molto bene. Il gruppo femminista “Femen” è sceso in piazza a Kiev per protestare contro il “nano” russo. Sotto la statua di Lenin, cinque bellissime ragazze in topless hanno alzato in aria i loro manifesti scandendo “l’Ucraina non è Alina”.

Alina Kabaeva è un’ex ginnasta russa considerata l’amante di Putin dalla cronaca scandalistica. Il gruppo di femministe, sulla scena internazionale dal 2008, non vuole l’influenza russa sulla politica dell’Ucraina. Su uno dei cartelli c’era scritto “Non ci arrenderemo al Cremlino”. Questa protesta mi ha fatto molto riflettere. In Italia avviene esattamente il contrario: un gruppo di donne si è fatto comprare con 50 euro per accogliere il dittatore libico Gheddafi. Le italiane dovrebbe imparare dalle Femen.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

La propaganda di De Magistris sui lavoratori Whirlpool

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli