Il Consiglio dei Ministri approva il Milleproroghe

Giulio Tremonti Oggi(22 dicembre), il Consiglio dei Ministri ha approvato il cosiddetto decreto Milleproroghe. Arrivano 400 milioni per il cinque per mille. Cento milioni saranno destinati a interventi in tema di sclerosi amiotrofica per ricerca e assistenza domiciliare dei malati.

Il Cdm ha dato il via libera al decreto legge che proroga gli interventi di cooperazione allo sviluppo e a sostegno dei processi di pace e di stabilizzazione, nonché le missioni internazionali delle forze armate e di polizia. Il Milleproroghe prevede anche uno slittamento al 30 giugno 2011 dei versamenti fiscali per gli alluvionati del Veneto.

Il governo ha prorogato il termine per l’emersione delle cosiddette case “fantasma”. Ora per mettersi in regola c’è tempo fino al 28 febbraio 2011. Resta ferma la facoltà per l'agenzia del territorio di procedere, a partire dal 2 gennaio 2011, con tutte le azioni propedeutiche all'attribuzione della rendita presunta, con oneri a carico dell'interessato.

Il Cdm ha prorogato gli sgravi fiscali a favore del cinema per il triennio 2011-2013. Dal testo si evince che “per il triennio 2011-2013 è istituito, per l'accesso a pagamento nei cinema, un contributo speciale a carico dello spettatore pari a un euro, da versare all'entrata del bilancio dello Stato”. Un’ora dopo l’approvazione del decreto arriva una precisazione da parte del ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il decreto “Milleproroghe” non prevede nessun contributo speciale di un euro sui biglietti di ingresso nelle sale cinematografiche.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli

Scampia sommersa dai rifiuti

Scampia è diventata la discarica di De Magistris