I sostenitori di Cozzolino irrompono nella sede del PD di Napoli

Andrea Cozzolino "magna" una mozzarella di bufala insieme a Paolo De CastroA Napoli la vittoria  di Andrea Cozzolino alle primarie del centro sinistra sta scatenando un vero e proprio putiferio. Come già anticipato da alcuni media(e da questo blog), ci sono molti sospetti sulla regolarità del voto. In particolare, destano scalpore i voti ottenuti dal vincitore nel seggio di via Ianfolla a Miano e di Secondigliano. Ma non è solo questo a creare sospetto. Alle primarie hanno votato tantissimi cinesi, molte colf extracomunitarie e alcuni “berlusconini”. Alcuni media riportano anche un prezzario. Si va dai 5 euro ai 10 euro a voto.

Ieri(25 gennaio), durante un’intervista rilasciata all’Agenzia Multimediale Italiana(AMI), il segretario provinciale del PD a Napoli, Nicola Tremante, segretario ha dichiarato: “La sua collega Gabriella Fancelli del Tg3 Campania è pronta a dichiarare che la sua collaboratrice domestica, una ragazza singalese, ha votato Andrea Cozzolino a fronte di dieci euro. Il professore Biagio Grasso è pronto a dichiarare che la sua collaboratrice filippina ha votato Cozzolino, insieme ad altri connazionali, per un bonus di cinque euro”. Tramante sostiene anche che ci siano state infiltrazione da parte di altri partiti per falsare il voto. Il segretario provinciale del PD a Napoli ha detto: “Queste immagini si riferiscono al seggio di San Carlo all’Arena dove si vede la presenza un consigliere municipale del PDL. Ma sappiamo anche della presenza ai seggi delle primarie di un esponente del Nuovo PSI a Pianura e di uno dell’UDEUR a San Giovanni a Teduccio”.

Tremante ha aggiunto: “Le primarie sono uno strumento interno al centrosinistra. È obiettivamente incompatibile che votino persone del centrodestra o che queste persone accompagnino altri a votare. Capirei se avessero cambiato opinione, ma queste persone continueranno a ricoprire incarichi per il centrodestra e, quindi, hanno condizionato il voto. Se in un seggio ci sono 970 voti falsati, allora siamo di fronte ad un’elezione falsata. Se le irregolarità verranno accertate, secondo il regolamento sarà possibile rettificare l’esito della consultazione”. Come prevedibile, la cosa ha scatenato la reazione dei sostenitori(per interesse?) di Andrea Cozzolino. Alle 21 di ieri, un gruppo di “bassoliniani” ha fatto irruzione nella sede della federazione provinciale del Partito Democratico di Napoli. I sostenitori di Cozzolino hanno insultato violentemente Tremante. Guardando il video allegato capirete che il Partito Democratico è una copia mal riuscita del PDL. Ormai è chiaro. Il PD è alla deriva totale. Faccio una previsione, se continuano così alle prossime elezioni scenderanno sotto il 20%. Che schifo di partito.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

CheBanca! con disservizi

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Crescono ricavi calcio italiano

Il business degli affidi