Il video della rissa tra Sgarbi e Gomez a “L’ultima Parola”

Vittorio Sgarbi attacca Peter GomezNon si placa la politica della “gazzarra” dei “berlusconini”. Dopo lo “show” fatto da Daniele Santanchè ad “AnnoZero” e ad “Agorà”, è stato Vittorio Sgarbi a prendere le difese di Silvio Berlusconi. In che modo? Facendo il solito casino.

Nella puntata de “L’ultima Parola” del 21 gennaio 2011 erano ospiti Maurizio Gasparri, Adolfo Urso, Alessandro Sallusti, Giovanna Melandri, Vittorio Sgarbi e Peter Gomez. Questi ultimi due sono stati protagonista di un violento battibecco. Sgarbi e Gomez già si erano beccati nella puntata de “L’ultima Parola” del 15 ottobre 2010.

Come prevedibile, il tema della puntata era il “caso” Ruby. Sgarbi arriva in ritardo. Appena apre bocca l’opinionista afferma “Qui siamo di fronte ad un attentato alle istituzioni: contro la magistratura, da parte degli stessi magistrati. Lo stesso Csm ha dato torto alla Fiorilli e ragione al governo sul caso Ruby”. Gomez lo interrompe dicendo che non è vero.

Sgarbi inizia a perdere il lume della ragione. Il critico d’arte esplode quando Gomez parla di Lele Mora e della ’ndrangheta. A quel punto Sgarbi da del mafioso al giornalista de “Il Fatto Quotidiano”. Gomez in modo garbato risponde “Questo atteggiamento mi pare non contribuisca a niente. La volgarità di Sgarbi è davvero straordinaria. Di quello che ha detto nei mei confronti ne risponderà in tribunale”.

Il giornalista de “Il Fatto Quotidiano” aggiunge “In questo paese esistono due tipi di persone: noi stiamo parlando di cortigiane e poi ci sono i cortigiani. Ecco Sgarbi è un cortigiano”. A quel punto, Sgarbi si alza e sembra scappare come la Santanchè. Invece, ecco il colpo di scena. Il critico d’arte rientra in studio e si avvicina a Gomez in modo minaccioso. L’inutile Gianluigi Paragone fa da paciere.

Lo show di Sgarbi non termina qui. L’opinionista ha un violento battibecco anche con Giovanni Melandri. Ad un certo punto la deputata del PD afferma “Sgarbi sei terribilmente squallido!”. Credo che questa frase faccia capire che razza di personaggio è Vittorio Sgarbi. Ma quando lo rinchiudono?

Commenti

  1. Purtroppo Sgarbi usa questa tecnica retorica del'urlo e dell'arrabbiatura immediata che è impossibile smontare se non evitando di partecipare alle trasmissioni dove c'è lui. Lui starebbe calmo solo dicendo cose che gli garbano, ma ciò è evidentemente impossibile se non in un regime. Ergo, il dialogo è appunto impossibile. Gomez ha disinnescato il personaggio nell'unico modo possibile: rimandendo calmo e indifferente. E poi dico: quest'uomo in vent'anni ha insultato cani e porci tranne...berlusconi.

    RispondiElimina
  2. Sgarbi ha dei problemi come Nadia Macri. Non a caso, lui ha dichiarato che durante una vacanza in barca la "Escort" gli ha tirato le pentole... Non critica Berlusconi perché ci "magna". Mettendo da parte questo battute, la cosa più drammatica è che Sgarbi fa discorsi senza un film logico. Ad un certo punto ha tirato in ballo anche Pasolini...

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli