Ipcalypse. La fine degli indirizzi IP sul protocollo Ipv4

Il protocollo Ipv6Non bastava la parola “Apocalisse”, ora la gente dovrà imparare anche il termine “Ipcalypse”. Che cosa significa questa parola? Il termine indica l’esaurimento degli indirizzi IP sul protocollo Ipv4.

A molti questa risposta non dirà nulla. Per questo motivo è meglio dare una breve spiegazione. Il protocollo è un insieme di regole o meccanismi che due apparecchiature elettroniche collegate tra loro devono rispettare per poter instaurare una comunicazione efficace. Il protocollo di rete utilizzato è il TCP/IP.

Per comprendere la struttura della suite TCP/IP, si utilizza una schematizzazione a 7 livelli. Ogni livello esegue una specifica serie di operazioni. Scendendo di livello ci si avvicina sempre più dall'interfaccia utente(quella con cui interagiamo) all'interfaccia macchina. Il messaggio trasmesso è modificato di conseguenza.

Il terzo livello permette di gestire l'indirizzamento e il routing dei dati, cioè il loro invio tramite la rete. All'interno di una rete IP, ad ogni interfaccia connessa alla rete fisica viene assegnato un indirizzo univoco detto IP. Gli indirizzi IP sono numeri a cui viene associato un nome simbolico DNS. Per esempio, questo blog ha l’indirizzo IP “209.85.229.132” a cui viene associato l’indirizzo testuale “maxsomagazione.blogspot.com”.

Fatta questa premessa, torniamo al termine “Ipcalypse”. Secondo gli esperti il 2 febbraio 2011 alle ore 4 di notte finiranno gli oltre 4 miliardi di IP basati sul protocollo Ipv4. La previsione è basata su un tasso di crescita degli IP di circa un milione ogni ora ed è stata fissata dall’Hurricane Electric. Su Twitter c’è anche un conto rovescia. Nel momento in cui scrivo restano a disposizione 36.445.274. Che succederà quando finiranno gli indirizzi IP?

Semplice, si adotterà un nuovo protocollo. Il futuro del web si chiama Ipv6. Questo protocollo utilizza, oltre ai numeri, anche le lettere garantendo ben 340 trilioni di indirizzi IP. L’8 giugno 2011 “Google”, “Yahoo!” e “Facebook” inizieranno il test sul nuovo protocollo Ipv6 per 24 ore. Questa data è stata battezzata “World Ipv6 Day”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

L’ex Villa Russo è diventata una discarica

La propaganda di De Magistris sui lavoratori Whirlpool

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli