Bankitalia: Debito pubblico in calo a dicembre 2010

Debito pubblico in calo a dicembre 2010Oggi(13 gennaio), la Banca d’Italia ha diramato il supplemento al Bollettino di Finanza Pubblica. Dopo l’escalation dei mesi scorsi, a dicembre 2010 il debito pubblico italiano è calato rispetto al mese precedente, ma è aumentato del 4,5% rispetto a dicembre 2009.

A dicembre 2010 il debito pubblico italiano ha toccato quota 1.843,2 miliardi di euro, contro gli 1.763,9 registrati a fine 2009. A novembre 2010 il debito pubblico era di 1868,6 miliardi di euro. Nell’ultimo mese del 2010 il debito è calato di 25,4 miliardi di euro rispetto al mese precedente.

Le entrate tributarie del periodo gennaio-dicembre 2010 sono state pari a 397,541 miliardi, in calo dello 0,97% rispetto allo stesso periodo dell’anno prima quando si sono attestate a quota 401,454 miliardi. Nel dicembre 2010 le entrate sono state pari a 70,780 miliardi, mentre nello stesso mese dell'anno prima si erano attestate a 71,139 miliardi.

Il debito pubblico cresce maggiormente nelle amministrazioni locali del Nord e delle isole, mentre è in calo al Centro e al Sud. Il debito nelle amministrazioni locali del Nord Ovest ha toccato quota 31,3 miliardi rispetto a 30,5 miliardi di euro registrati nel 2009. Nel Nord Est è rimasto pressoché invariato attestandosi a 16,545 miliardi rispetto i 16,523 del 2009. Al Centro il debito è calato a 29,4 miliardi nel 2010 rispetto ai 30,1 dell'anno precedente mentre al Sud è stato di 24,6 miliardi l’anno scorso a confronto con 25,4 del 2009. Nel 2010 il debito pubblico delle isole è salito a 9,0 miliardi rispetto a 8,7 del 2009.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

CheBanca! con disservizi

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Crescono ricavi calcio italiano

Il business degli affidi