Caso Ruby: Berlusconi rinviato a giudizio. Prima udienza il 6 aprile

Nonostante loro Berlusconi è stato rinviato a giudizioNelle ultime settimane si è parlato esclusivamente di Silvio Berlusconi e delle sue “pucchiacche”. I problemi della gente sono stati messi da parte per salvare l’immagine del “culo flaccido”.

Una minoranza degli italiani si è mobilitata(dietro compenso?) per manifestare contro i giudici “comunisti” e in favore di Silvio Berlusconi. Sembravano quasi come quelle famiglie della criminalità organizzata che protestano quando viene arrestato un loro parente.

Nonostante ciò, oggi(15 febbraio) il gip di Milano Cristina Di Censo ha disposto il giudizio immediato per Silvio Berlusconi per i reati di concussione e prostituzione minorile nell’ambito del caso Ruby. Il Gip ha inoltre fissato l’udienza che si terrà davanti alla quarta sezione penale per il prossimo 6 aprile alle ore 9.30.  Per la Di Censo sussiste la prova evidente per rinviare a giudizio con rito immediato Silvio Berlusconi. Inoltre, il Gip ha ritenuto sussistere la competenza della procura di Milano ad indagare sul caso Ruby.

Dalla notifica del decreto, Berlusconi avrà quindici giorni di tempo per decidere se ricorrere a riti alternativi, che in caso di condanna concedono lo sconto di un terzo della pena. Il premier sarà processato dai giudici della quarta sezione del tribunale di Milano. Carmen D'Elia, Orsolina De Cristofaro e Giulia Turri comporranno il collegio che giudicherà Silvio Berlusconi il 6 aprile.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

CheBanca! con disservizi

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Crescono ricavi calcio italiano

Il business degli affidi