Il Registro Pubblico delle Opposizioni

Registro Pubblico delle OpposizioniDal 31 gennaio 2011 è possibile iscriversi al Registro Pubblico delle Opposizioni per non ricevere più telefonate pubblicitarie indesiderate e sondaggi. L’iscrizione non serve a chi ha già deciso di non apparire sull’elenco telefonico. In questo caso le chiamate commerciali sono già vietate da diverso tempo.

Il Registro è gestito dalla “Fondazione Bordoni”, ente di ricerca che fa capo al Ministero dello Sviluppo Economico. Gli operatori di teleselling dovranno consultare il Registro prima di avviare qualunque tipo di operazione promozionale. Incrociando i dati in loro possesso con quelli presenti nell’elenco dovranno escludere le utenze presenti nel Registro. Chi si iscrive non diventa immune alle telefonate pubblicitarie. Il Registro non blocca l’invio di altri messaggi pubblicitari da parte di singoli soggetti che abbiano raccolto o raccolgano tali dati da fonti diverse dagli elenchi telefonici.

Chi non si iscrive ed è presente negli elenchi telefonici, autorizza le società a continuare ad effettuare telefonate commerciali in base al principio del silenzio-assenso. L’iscrizione al Registro può essere fatta a questo indirizzo www.registrodelleopposizioni.it. Ci sono cinque modalità per fornire i dati richiesti e portare a termine l’operazione. La più semplice è quella via web. In questo caso, basta compilare il form inserendo: Numero telefono, Nome, Cognome, Codice fiscale, Data di nascita, Comune di nascita, Provincia di nascita e Indirizzo di posta elettronica. L’iscrizione nel Registro è a tempo indeterminato e revocabile senza alcuna limitazione.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Tari costa in media 300 euro