La Russa: Ospiteremo gli immigrati nel Centro-Sud

Ignazio La Russa metterà gli immigrati al Centro-SudLe rivolte nel nord Africa stanno facendo riemergere un problema ventennale non ancora risolto dalla politica italiana. L’immigrazione clandestina.

Era il 1991 quando un barcone pieno di clandestini proveniente dall’Albania sbarcò sulle coste di Otranto. Si trattò del primo “viaggio della speranza” verso l’Italia. A distanza di venti anni il “fenomeno” non è stato arginato. Anzi, nelle prossime settimane assisteremo ad un invasione “biblica”.

Quest’ultima parola è stata pronunciata da Ignazio La Russa durante la trasmissione “Mattino Cinque”. Nello specifico, il ministro della Difesa ha dichiarato  “Dobbiamo essere pronti a migrazioni bibliche. Le notizie sui possibili sbarchi in massa di profughi sono sicuramente verosimili. Tutti sanno che, già in condizioni normali, la Libia era un punto di partenza di molti barconi carichi di immigrati e che questo flusso si è interrotto in seguito all’accordo con Gheddafi”.

La Russa ha aggiunto “In una situazione del genere, potrebbe esserci un flusso straordinario e noi sappiamo che i soli stranieri che lavorano in Libia sono 2 milioni e mezzo: una percentuale di questi potrebbe tentare di raggiungere l'Europa”. Il ministro ha annunciato che la Difesa ha messo a disposizione alcuni ex siti militari per ospitare gli immigrati. Indovinate dove si trovano questi siti?

Semplice. Nel Centro-Sud. E’ lo stesso ministro a dichiararlo, anche se non specifica le città per non “allarmare” la gente. La Russa ha detto “Ho fornito al ministro dell’Interno, con cui sono in continuo contatto un elenco di luoghi dove si possa immaginare, nel caso ci fosse questo flusso, di accogliere le persone che arriveranno, mentre il centro di Mineo sarà destinato ai richiedenti asilo”.

Considerando che il “ministro tira calci” fa il misterioso, uno dei siti ve lo svelo io. Si tratta dell’ex caserma di Miano nella zona nord di Napoli. Questo luogo doveva ospitare il nuovo stadio degli Europei 2012. Dopo la sconfitta dell’Italia nel ballottaggio con Ucraina e Polonia, il sito doveva ospitare una polisportiva. Fallito anche questo progetto, alcuni politicanti avevano pensato di metterci un sito di stoccaggio dei rifiuti. Negli ultimi giorni si era pensato all’ex caserma per trasferire “L’Edenlandia”. A quanto sembra, anche questo progetto fallisce per far “posto” agli immigrati. Tutto per non “disturbare” la Padania leghista…

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino