Marchionne: La Fiat avrà quattro sedi operative

Sergio Marchionne in giacca e cravattaE’ un Sergio Marchionne del tutto inedito quello che si è presentato questa mattina(15 febbraio) alla Camera dei Deputati. L’amministratore delegato della Fiat ha messo da parte il maglione di cashmere putrefatto per indossare una più nobile giacca e cravatta. Per una volta è sembrato quello che è, vale a dire un manager.

Marchionne ha annunciato che la Fiat avrà quattro sedi operative sparse per il mondo. L’amministratore delegato ha dichiarato “Se il cuore della Fiat è e resterà in Italia, la nostra testa deve essere in più posti. A Torino per gestire le attività europea, a Detroit per quelle americane, ma anche in Brasile e in futuro anche in Asia”.

Il tipo in giacca e cravatta ha presentato anche il programma di investimenti della Fiat. Marchionne ha detto “Produrremo 34 nuovi modelli nel giro di 5 anni, ai quali si aggiungono 17 aggiornamenti. Due terzi dei nuovi modelli saranno prodotti da Fiat, 13 da Chrysler. Avremo due marchi globali, Alfa Rome e Jeep. E stiamo lavorando perché l’Alfa possa tornare sul mercato americano entro la fine del 2012. Le gamme di Chrysler e Lancia saranno totalmente integrate fra loro in Europa. Tutte le auto Chrysler saranno marchiate Lancia ad eccezione del Regno Unito dove Lancia non è presente. Quest’anno presenteremo sette prodotti nuovi. Entro la fine dell’anno verrà lanciata la nuova Panda, mentre nel terzo trimestre del 2012 saranno lanciati i Suv che si faranno a Mirafiori”.

Questo piano non mi convince per niente. A differenza di Renault, Nissan, Toyota e Opel, la Fiat non sta puntando sulle auto “ecologiche” con motore elettrico o ad idrogeno. Caro Marchionne, ma chi se lo compra un Suv? Un “coso” del genere lo acquistano solo due categorie di persone: gli evasori fiscali e quelli della criminalità organizzata. Spero solo che negli altri posti, oltre alla testa, non porti anche i soldi degli italiani…

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

CheBanca! con disservizi

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Crescono ricavi calcio italiano

Il business degli affidi