Scampia non è una discarica

I cittadini di Scampia si mobilitano contro il sito di trasferenza dei rifiuti.

La petizione contro il sito di trasferenza a ScampiaDa un paio di giorni i cittadini di Scampia sono in fibrillazione. L’agitazione è dovuta alla scelta scellerata del Comune di Napoli di utilizzare un’area della zona al confine con Mugnano per realizzare un sito di trasferenza dei rifiuti. Una “cosa” del genere affosserebbe definitivamente il già martoriato quartiere di Scampia. Senza contare che la zona scelta dista a pochi chilometri dalla discarica di Chiaiano. A questo punto perché non farci anche un inceneritore e il deposito nazionale delle scorie nucleari? E’ inutile girarci intorno, l’ipotesi è assolutamente insensata.

La gente non sta a guardare. Già ci sono persone che stanno organizzando una manifestazione per fermare la follia del sindaco Iervolino. Inoltre, sul web è partita anche una raccolta firma. L’autrice della petizione “Scampia Non è Una Discarica” è Diana Pollasto. Ecco cosa c’è scritto:

Il Comune di Napoli, in seguito all'emergenza rifiuti che affligge e crocifigge ormai da anni la città, ha preso la decisione di aprire una discarica nel quartiere di Scampia.

Ciò manifesta la volontà delle istituzioni di aggiungere a tale quartiere, la cui area ospita già la discarica di Chiaiano, un ulteriore disagio in un territorio che mostra un'immagine frantumata, spersonalizzata e respingente ma soprattutto pericolosa.

Aiutaci con la tua firma ad impedire l'installazione della discarica così da dare al quartiere una speranza di rinascita.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

CheBanca! con disservizi

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Perché si usa Facebook?

OIM: 641.398 migranti in Libia