La prima puntata di Radio Londra

Giuliano FerraraQuesta sera(14 marzo) ha debuttato il nuovo spazio di approfondimento di Rai 1. Nella prima puntata di “Radio Londra” il conduttore Giuliano Ferrara ha parlato di quello che sta accadendo in Giappone.

Il giornalista ha iniziato il suo monologo dicendo “Io ho paura. Mi vergogno un po' di dirlo. Non dovrei dirlo. Ma ho paura. Tutti hanno paura. Ma non tutti hanno paura allo stesso modo”. Dopo questa introduzione Ferrara lancia un video in cui si sente una voce di una giornalista giapponese che racconta come il “mare si sta mangiando il paesaggio”.

E’ rimasto deluso chi si attendeva un Ferrara schierato con il governo sulla faccenda nucleare. Il conduttore non fa capire se è favorevole o meno al ritorno dell’energia nucleare in Italia. In un passaggio del suo monologo il giornalista dice “Se i giapponesi vinceranno la battaglia di Fukushima allora l’energia nucleare sarà relativamente al sicuro. Altrimenti è da ripensare”.

Commenti

  1. Tu dici che non si è schierato?Ti dico come la penso io:in un momento in cui il livello di radioattività nei dintorni di Fukushima era di 10 volte superiore alla norma e molti abitanti sono stati esposti a radiazioni 130(CENTOTRENTA) VOLTE superiori ai livelli di contaminazione(quindi sicuramente futuri malati) dire che ancora c'è da aspettare per vedere come vada a finire per decidere quanto sia buono il nucleare,mi pare una mistificazione della realtà e una volontaria censura della verità.Se poi aggiungi che appena 12 ore dopo l'intervento di Ferrara si verifica un altro scoppio(ed altre esalazioni radioattive in ambiente),significa che questa specie di giornalista non ha verificato le notizie ed ha cercato di edulcorare il discorso alla vigilia della riunione di commissione.Tutta questa disinformazione per 640 euro al minuto di stipendi(3200 euro a puntata) con un flop negli ascolti(20% di share,oltre un milione e seicentomila telespettatori che cambiano canale appena finito il TG1 e si risintonizzano per seguire i pacchi e Montalbano,quindi proprio non sopportano Ferrara) e un conseguente vantaggio per Striscia la Notizia...ma guarda un po'...Tutto sempre e solo a spese del contribuente.Quanto tempo ci metteranno i vertici RAI a defenestrare(con una buona uscita milionaria,sia chiaro,tanto i soldi non sono i loro)il mago pancione del giornalismo(sic!)italiano?Io proporrei di fermarlo subito,prima che faccia altri danni.

    RispondiElimina
  2. Il post non è in difesa di Ferrara. Il giornalista sembra uno che vuole stare con entrambe le gambe in due botti. Questa sera il giornalista ha parlato del caso Ruby. La gente che guarda il Tg1 di Minzolini non si interessa di politica. Per questo motivo ha cambiato canale quando ha visto l'uomo extralarge. Per questo motivo penso che Ferrara deve rimanere. Tanto si farà male da solo. Riguardo ai vertici della Rai, penso che non faranno niente perché sono messi lì dalla politica. Ergo seguiranno le direttive del padrone(Berlusconi).

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli