La Procura di Roma apre un’inchiesta sulle spese di rappresentanza di Minzolini

Augusto MinzoliniUna nuova “bufera” si abbatte sulla Rai. Nel dicembre 2010 il giornale “Il Fatto Quotidiano” riportò alla ribalta le spese folli fatte da Augusto Minzolini. A distanza di 3 mesi la Procura della Repubblica di Roma ha aperto un’inchiesta sull’uso da parte del direttore del Tg1 della carta di credito a lui assegnata dall'azienda.

L’indagine nasce da esposti di un’associazione di consumatori, dell’Idv, nonché da notizie di stampa e dall’esito di una indagine interna della Rai. L’inchiesta è affidata al procuratore aggiunto Alberto Caperna. Il magistrato riceverà al più presto i primi rapporti sulla vicenda dalla Guardia di Finanza.

Gli investigatori hanno già tutti i fascicoli per stabilire se Minzolini abbia usato la carta di credito andando oltre i limiti. Gli accertamenti riguardano anche chi ha rilasciato la carta al direttore del Tg1 e se questa facesse parte della retribuzione. Per il momento il fascicolo è contro ignoti e non è stata fatta alcuna ipotesi di reato. Finiti gli accertamenti il magistrato potrebbe ipotizzare le accuse di peculato o truffa ed eventuali illeciti fiscali.

Per ulteriori info: Il Mattino.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino

Voragine in via Masoni

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli