Zavoli dice no al bavaglio ai talk show

I talk show sono salviQuesta settimana si è aperta con un emendamento presentato da PDL, Lega e Responsabili che avrebbe equiparato i talk show di informazione alle tribune politiche per la campagna elettorale. Per fortuna, questa sorte di bavaglio non è stato approvato dalla Commissione di Vigilanza della Rai.

Il presidente Sergio Zavoli ha dichiarato inammissibili gli emendamenti della maggioranza al regolamento per le amministrative che estendono la par condicio ai talk show. Lo stesso giudizio per quelli che prevedono la sostituzione delle trasmissioni di comunicazione politica ai programmi di informazione. Zavoli ha rilevato che “una equiparazione esplicita tra comunicazione politica e programmi di informazione determinerebbe effetti impropri sull'autonomia della Rai”.

In relazione all’imminente campagna elettorale, l’Agcom ha ordinato a Tg1, Tg4 e Studio Aperto un “riequilibrio immediato” tra il tempo dedicato alla maggioranza e quello dedicato all'opposizione, evitando la “sproporzione della presenza del governo”. Il Consiglio dell’Agcom regolamenterà i “videomessaggi” al di fuori del periodo elettorale, ricordando che sino al voto del 15 maggio “sono vietati”. Milena Gabanelli dovrà dare spazio in “Report” alla rettifica di Giulio Tremonti.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

CheBanca! con problemi tecnici

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Tari costa in media 300 euro