Nucleare: Il delirio di Franco Battaglia ad AnnoZero

La città fantasma di PripjatLa puntata di “AnnoZero” andata in onda ieri(28 aprile) è stata a dir poco memorabile. Santoro e gli ospiti hanno cercato di parlare del nucleare. Dal dibattito è emerso un nuovo “fenomeno paranormale”: Franco Battaglia. Chi è? Il tizio è un docente di chimica ambientale presso l’Università di Modena. Dal 2000 Battaglia collabora con “Il Giornale” per scrivere articoli contro le energie rinnovabili.

Già questo potrebbe bastare per screditare questo “personaggio”, ma c’è dell’altro. Battaglia ha scritto quattro libri con prefazioni di Umberto Veronesi, Renato Brunetta, Vittorio Feltri e Silvio Berlusconi. Fatta questa breve presentazione, ora riporto le “perle” professate da questo “genio”. Dopo aver detto che le energie rinnovabili sono una colossale frode, Battaglia ha dichiarato: “Il nucleare è la tecnologia di produzione di energia elettrica più sicura che c’è. In Giappone ci sono 50 reattori nucleari che stanno funzionando. Se in Giappone non ci fosse stato neanche un reattore nucleare ci sarebbe stato un morto di meno? Uno in meno che andato in ospedale?”. Il docente ha proseguito come un fiume in piena. Battaglia ha aggiunto: “Quello che è successo in Giappone non ha mandato nessuno, dal punto di vista nucleare, né al cimitero né all’ospedale. Questo è un fatto”.

Vi sbagliate di grosso se pensate che questo tizio abbia detto solo questo. Battaglia ha parlato anche del disastro di Chernobyl. Il docente ha detto: “Chernobyl è una colossale mistificazione mediatica. L’evento disastroso ha causato zero morti”. Il docente ha citato il rapporto dell’agenzia Onu per la sicurezza nucleare(UNSHEAR) e ha aggiunto: “Al momento dell’esplosione della centrale nucleare di Chernobyl, nel 1986, sono morte tre persone: due sepolte dalle macerie e una per infarto. Poi un’altra trentina di persone sono morte per aver lavorato vicino alla centrale senza protezioni. E basta”. Considerando che Battaglia fa capire che le radiazioni non portano conseguenze, mi chiedo perché il docente non va a vivere a Pripjat? Guardate il video per ascoltare tutte le baggianate professate dal signor Battaglia. Ricordatevi di questo tizio, perché il docente è l’esempio tipico di come verrà attuato in Italia il “plagiamento di massa” sul nucleare.

Commenti

  1. un articolo sui bambini di chernobyl curati a padova:

    http://allround-engineering.blogspot.com/2011/05/i-bambini-malati-di-chernobyl-che-sono.html

    RispondiElimina
  2. Grazie per la segnalazione.

    RispondiElimina
  3. La baggianata più grande di Battaglia è il discorso sull'inefficacia delle rinnovabili perchè funzionano a intermittenza. L'energia si può accumulare e poi usare successivamente, per esempio tramite l'idrogeno!

    RispondiElimina
  4. Battaglia ha continuato a dire baggianate anche nella puntata di "AnnoZero" di ieri...

    RispondiElimina

Posta un commento