Berlusconi: Senza cervello chi vota a sinistra

Silvio BerlusconiIeri(25 maggio), Silvio Berlusconi è stato ospite nel programma “Porta a Porta”. Nel salotto del “vassallo” Bruno Vespa il presidente del Consiglio ha fatto il solito monologo senza contraddittorio.

Il “tipo buffo” ha professato le solite battute demenziali, adatte per i telespettatori meno intelligenti. Come al solito, Berlusconi ha attaccato la sinistra. Lo “sparaballe” ha dichiarato “La sinistra riuscirà a vincere ai ballottaggi solo se gli italiani andranno a votare lasciando a casa il cervello”. Il premier ha paragonato i comuni ad un’azienda.

Il “tipo buffo” ha dichiarato “La Moratti e Lettieri sono persone che hanno gestito aziende, sono capaci di prendere delle decisioni, mentre gli altri sono amministratori improvvisati. Io credo che Pisapia(che era un avvocato di De Benedetti, è dell’estrema sinistra e ha presentato leggi a favore dei terroristi) e De Magistris(che è un agitatore politico, un demagogo, con lui andrebbe in scena le manette sulla città) non riusciranno a vincere, se a Milano e Napoli la gente andrà a votare senza lasciare a casa il cervello”.

Berlusconi ha preso di mira soprattutto l’ex magistrato. Il “tipo buffo” ha detto “De Magistris non è il nuovo che avanza”. A questo punto uno potrebbe rispondere che il “prestanome” di Consentino, Gianni Lettieri, è l’illegalità che rimane. Ma per favore. Lo “sparaballe” ha aggiunto “De Magistris è un’incapace totale, un demagogo. Uno che non ha nessuna sostanza”.

La scena più comica è quando Berlusconi cerca di screditare il piano rifiuti di De Magistris. Il “tipo buffo” ha detto “Va a dire ‘non costruiremo il termovalorizzatore’. Come farete a risolvere il problema dei rifiuti? ‘Con le nuove energie pulite e con nuovi sistemi affinché questi rifiuti possono essere sterilizzati’”. Ma che cazzo dici Berlusconi? Studia prima di aprire quella ciabatta…

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio

Italia Viva è copyright De Luca