Il comizio di Grillo a piazza del Gesù

Beppe Grillo a piazza del GesùGiovedì scorso(12 maggio) Beppe Grillo è venuto a Napoli per la chiusura della campagna elettorale del Movimento 5 Stelle di Napoli. In Piazza del Gesù c’erano oltre 2 mila persone per vedere Beppe Grillo e la presentazione dei candidati del Movimento.

Grillo esordisce dicendo “Metti giù gli striscioni. Non ne abbiamo bisogno. Non ci sono ne partiti ne niente. Qui ci sono solo cittadini”. Riferendosi all’emergenza rifiuti, il blogger ha detto che ogni volta che viene a Napoli trova sempre la stessa situazione. E’ ora di cambiare.

Grillo ha dichiarato “Questa è una città piena di contrasti. Bisogna smetterla con la politica del ‘tengo cognato’, Napoli deve ripartire e fare da traino al rilancio vero del Sud. Bisogna far partire una rivoluzione da Napoli, altrimenti è finita, i nostri ragazzi se entrano in consiglio comunale sono disinfettanti per questi partiti”.

Roberto Fico, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, propone la mobilità sostenibile, rifiuti zero con il riciclo totale della materia, acqua pubblica. In pratica, il futuro. Durante l’evento, i “grillini” hanno fatto un’iniziativa interessante. Consegnavano un bicchiere in cambio di euro. La gente poteva bere quanta acqua voleva. Le persone riottenevano la moneta se riconsegnavano il bicchiere. I “grillini” hanno dichiarato “Dai piccoli gesti può partire il cambiamento”. Di seguito potete guardare l’intervento integrale di Beppe Grillo.

Commenti

  1. Commento di Maxso del 14 Marzo 2011:
    "Il Movimento 5 Stelle mettono sempre le stesse facce. Dopo il pessimo risultato delle regionali, mi aspettavo un candidato sindaco diverso. Invece, viene riproposto Fico. Sarà già molto se a Napoli riescono a prendere il 2% delle preferenze. Intanto a Milano, il candidato sindaco del M5S è dato al 12%. Noi parliamo di De Magistris Mastella, ma sappiamo benissimo chi vincerà l'elezioni comunali. Il candidato sindaco del PDL. E' una battaglia già persa in partenza. De Magistris o non De Magistris. Per la faccenda doppio incarico e stipendi, concordo in pieno con te. Il problema è che non c'è una legge che lo vieti..."

    Maxso il 14 Maggio 2011:
    "Roberto Fico, candidato sindaco del Movimento 5 Stelle, propone la mobilità sostenibile, rifiuti zero con il riciclo totale della materia, acqua pubblica. In pratica, il futuro. Durante l’evento, i “grillini” hanno fatto un’iniziativa interessante. Consegnavano un bicchiere in cambio di euro. La gente poteva bere quanta acqua voleva. Le persone riottenevano la moneta se riconsegnavano il bicchiere. I “grillini” hanno dichiarato “Dai piccoli gesti può partire il cambiamento”.

    Ti decidi pure tu?Vuoi votare per Fico (il FUTURO,le iniziative INTERESSANTI) o tra un mese cambierai ancora idea?
    Io voto a Milano e voterò per Mattia Calise ed invito pubblicamente qui in questo blog tutti coloro che votano a Milano a fare altrettanto,altrimenti tutto resterà sempre uguale e saremo sempre qui a cambiare idea,a discutere,a riflettere e a fare ragionamenti di tipo politico.Forse è il caso di dare uno scossone ai vecchi bacucchi della politica,per ricordare a tutti che,nonostante tutto,siamo sempre noi a decidere chi deve gestire i nostri soldi.Per ricordare al vecchio carrozzone della politica che un'alternativa esiste ed è ora di muoversi perchè siamo indietro anni luce dal mondo civilizzato.Di sicuro sia a Napoli che a Milano ci sono problemi enormi,ma se non si inizia a far crollare i muri decrepiti di questi soliti papponi professionisti della politica le cose non cambieranno mai ed è inutile poi spendere fiumi di parole.Saluti e speriamo che Milano e Napoli siano la testa e la coda di un nuovo rinascimento italiano.

    RispondiElimina
  2. Fino a poco tempo fa ero dell'idea di non andare a votare. Invece, ora penso che il cosiddetto voto di disturbo(o disgiunto) sia un buon modo per "protestare" contro questa classe dirigente. Io voterò il M5S scrivendo Fico. Metterò una bella croce anche su De Magistris sindaco. Molti napoletani dovrebbe fare così. Invece una buona parte si lascerà corrompere con 50 euro o meno.

    RispondiElimina

Posta un commento

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino