Il corteo degli operai licenziati da Lettieri

Manifestazione contro LettieriDopo i risultati del primo turno, la campagna elettorale è già ripresa in vista del ballottaggio in programma il 29 e 30 maggio. Ieri(17 maggio), Lettieri e De Magistris hanno fatto un breve confronto nel programma “Ballarò”.

I due si sono punzecchiati più volte. De Magistris ha accusato Lettieri di essere un prenditore di soldi pubblici che manda i lavoratori per strada. Il candidato del PDL ha risposta che i dieci manifestanti facevano parte del Partito Democratico. Chi ha ragione? Nel web molti hanno ribattezzato Lettieri “l’uomo che licenziava la gente”.

Il 6 maggio 2011, mentre Lettieri era impegnato a fare la campagna elettorale per i quartieri “amici” della città, a Napoli c’era un corteo di un gruppo di operai licenziati dalla “Calitri Denim Industries”. La Cdi è un’azienda fallita di proprietà di Gianni Lettieri(fonte La Repubblica). In quell’occasione, i manifestanti spiegarono che a un anno da quel fallimento 217 lavoratori sono disoccupati e ufficialmente senza lavoro dal 5 maggio.

In uno dei cartelli portati dai manifestanti c’era scritto “Lettieri sindaco a Napoli? Fallimento assicurato. 230 operai Cdi grazie a lui disoccupati”(foto). Ma tanto per Lettieri questi contestatori sono solo militanti del Partito Democratico…

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Il modello di integrazione di De Magistris

Maxi operazione contro IPTV illegali

Renzi lascia il PD

Bankitalia: Debito pubblico a 2.409,9 miliardi. E’ record

La guerra che fa salire il prezzo del petrolio

Italia Viva è copyright De Luca