Il corteo degli operai licenziati da Lettieri

Manifestazione contro LettieriDopo i risultati del primo turno, la campagna elettorale è già ripresa in vista del ballottaggio in programma il 29 e 30 maggio. Ieri(17 maggio), Lettieri e De Magistris hanno fatto un breve confronto nel programma “Ballarò”.

I due si sono punzecchiati più volte. De Magistris ha accusato Lettieri di essere un prenditore di soldi pubblici che manda i lavoratori per strada. Il candidato del PDL ha risposta che i dieci manifestanti facevano parte del Partito Democratico. Chi ha ragione? Nel web molti hanno ribattezzato Lettieri “l’uomo che licenziava la gente”.

Il 6 maggio 2011, mentre Lettieri era impegnato a fare la campagna elettorale per i quartieri “amici” della città, a Napoli c’era un corteo di un gruppo di operai licenziati dalla “Calitri Denim Industries”. La Cdi è un’azienda fallita di proprietà di Gianni Lettieri(fonte La Repubblica). In quell’occasione, i manifestanti spiegarono che a un anno da quel fallimento 217 lavoratori sono disoccupati e ufficialmente senza lavoro dal 5 maggio.

In uno dei cartelli portati dai manifestanti c’era scritto “Lettieri sindaco a Napoli? Fallimento assicurato. 230 operai Cdi grazie a lui disoccupati”(foto). Ma tanto per Lettieri questi contestatori sono solo militanti del Partito Democratico…

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

La caduta del muro di Berlino

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

Voragine in via Masoni

Svimez: Cresce divario tra Sud e resto d’Italia