Il disastro di Fukushima è più grave del previsto

Lo tsunami arriva nella centrale di FukushimaDa alcune settimane è sparito dai media italiani il disastro nella centrale nucleare di Fukushima. Qualcuno potrebbe pensare che sia tutto risolto. Purtroppo, ogni giorno giungono dall’Estremo Oriente notizie sempre più drammatiche.

Nei giorni scorsi la Tepco ha illustrati i risultati dell’analisi provvisoria degli eventi che si sono verificati quando la centrale è stata colpita dallo tsunami. Il calo del livello dell’acqua di raffreddamento del reattore ha portato la fusione completa del combustibile nucleare e la conseguenza caduta sul fondo del vessel.

Junichiro Matsumoto, funzionario della Tepco, ha reso noto che c’è stata la probabile fusione del nocciolo nei reattori 1, 2 e 3. Quest’ultimo è alimentato da combustibile nucleare MOX,  ovvero un misto di uranio impoverito e plutonio da molti definito come la sostanza più tossica conosciuta dall’uomo.

Non bastasse ciò, oggi(21 maggio) la Tepco ha reso noto che una crepa dalla centrale nucleare giapponese di Fukushima ha disperso in mare un quantitativo di materiale radioattivo 100 volte superiore al livello di guardia. La crepa è stato scoperta l’11 maggio nei pressi del reattore numero 3.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Il caso ex Ilva di Taranto

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli

La caduta del muro di Berlino