Lo scontro tra De Magistris e Lettieri a Ballarò

Luigi De Magistris e Gianni LettieriIeri(17 maggio), a Ballarò c’è stato il primo confronto-scontro per il ballottaggio al comune di Napoli tra Gianni Lettieri e Luigi De Magistris. Il candidato del centro-destra è apparso in difficoltà per l’ennesima volta. Ormai si è capito, Lettieri perde voti ogni volta che apre bocca.

De Magistris esordisce dicendo “Sono una persona normale”, mentre Lettieri si presenta con la frase “Chi mi conosce”. Ma chi lo conosce a costui? I due poi iniziano a punzecchiarsi a vicenda. L’ex magistrato dice “Lettieri è un prenditore di soldi pubblici prestanome di Cosentino”. Il candidato sindaco del PDL ribatte “De Magistris è uno che ha distrutto la vita delle persone, uno che è contro l'immunità parlamentare eccetto la sua”.

De Magistris dice di avere buone possibilità di vittoria. L’europarlamentare ha detto “Lettieri pensava di vincere al primo turno, ha investito in dodici liste, noi siamo partiti per ultimi e arriveremo primi. Abbiamo il vento in poppa un po' come l’Italia ai Mondiali dell’82. Napoli non vuole cadere nelle mani di Lettieri e all’oltraggio di Berlusconi”.

L’ex magistrato sferra il colpo vincente quando parla della campagna elettorale. De Magistris dice “Ho fatto politica tra la gente. Ho fatto 25 comizi in tutti i quartieri. Lettieri ha fatto gli ultimi giorni di campagna elettorale accompagnato da ministri e sottosegretari e con un codazzo di personaggi che gli ruotavano attorno. La mattina si svegliava per vedere se c’erano tutti o qualcuno non era finito in una retata. Io stavo tra la gente onesta, la gente per bene, la gente dalle mani pulite”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Concorso per Vigili Urbani del Comune di Napoli

Confindustria propone tassa sul contante

Stipendi dei dirigenti del Comune di Napoli

Koulibaly e Ghoulam alla scuola Elsa Morante di Scampia

L’inutile sfogo di Ancelotti per gli spogliatoi del San Paolo

Impianti Universiadi abbandonati al degrado