Comune Napoli: Lettieri crea tre gruppi

Gianni LettieriIl 16 giugno 2011 c’è stato il primo consiglio della nuova giunta alla comune di Napoli. Alle 11.15 il neo sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha giurato davanti ai 48 consiglieri eletti.

Raimondo Pasquino, rettore dell’Università di Salerno e candidato sindaco del Terzo Polo, è stato eletto presidente del Consiglio comunale con 38 voti.

Il centro destra ha deciso di fare l’ennesima scelta scellerata che contribuirà a svuotare le casse(già vuote) del Comune di Napoli. Letteri e company hanno deciso di formare tre minigruppi politici. Questa “genialata” farà triplicare i rimborsi spese previsti per ciascun gruppo consiliare. Non c’è che dire il PDL ha iniziato a fare l’opposizione nel modo giusto.

Il PDL si è “sdoppiato” in PDL Napoli e PDL. Nel primo ci sono i consiglieri Stanislao Lanzotti, Salvatore Guangi, Gennaro Castiello e Vincenzo Moretto, mentre Marco Nonno, Marco Mansueto e Gabriele Mundo fanno parte del secondo. Infine, c’è il movimento “Liberi per il Sud”con Gianni Lettieri, Domenico Palmieri(Forza del Sud) e Gennaro Addio(Noi Sud).

Ma non finisce qui. Luigi Zimbaldi, eletto nella lista civica “Liberi per Lettieri”, ha deciso di “imitare” Scilipoti creando il gruppo “ Iniziativa responsabile - La discussione”. Il problema è che rischia di finire nella tagliola di De Magistri. Il sindaco ha annunciato di voler tagliare i gruppi con meno di tre consiglieri.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

CheBanca! non funziona

Il parcheggio abbandonato dal Comune di Napoli

CheBanca! con problemi tecnici

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Legambiente: 148 eventi estremi nel 2018