Stracquadanio: Adinolfi è un pancione

Uno Mattina EstateNon c’è nulla da fare. I “pidiellini” fanno di tutto per fari notare. Questa mattina(17 giugno), nel programma “Uno Mattina Estate” Giorgio Stracquadanio ha offeso il blogger Mario Adinolfi.

Il deputato del PDL si è trovato in grosse difficoltà quando ha cercato di giustificare il comportamento offensivo e maleducato di Renato Brunetta nei confronti di un gruppo di precari. La discussione si è infuocata quando Adinolfi ha detto “Non c’è niente da spiegare”. A quel punto Stracquadanio perde il lume della ragione.Il “pidiellino” ha dichiarato “Adinolfi piantala di fare comizi. Sei un prepotente, pancione e buffone”.

Adinolfi risponde “Pancione è un’offesa, un insulto, sapete parlare solo così. L’Italia peggiore, quelli che non fanno un cazzo, pancione...ora basta, vergognatevi”. Il conduttore maschio si butta a capofitto nella mischia, redarguendo i due invitandoli, non si capisce a quale titolo, ad “andare da Santoro se volete esprimervi così”.

Nel frattempo il deputato del PDL si toglie il microfono e fa finta di andarsene, ma cambia subito idea. Dopo aver fatto l’ennesimo show, Stracquadanio fa una ricostruzione della vicenda Brunetta. Il “pidiellino” dice “Era un evento di premiazione delle eccellenze italiane. Si va ad interromperlo per fare una manifestazione politica. Questo non è un comportamento che aiuta il paese”.

Questa è una colossale balla. I precari non hanno fatto una manifestazione politica.  La donna era stata invitata sul palco per porre una domanda(basta guardare il video) a Brunetta. Il ministro ha fatto una figura pessima. Punto e basta. Queste giustificazioni a forma di “balla” non fanno che peggiorare la situazione.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

L’amministrazione del degrado di De Magistris

Regione Campania non approva convenzione. Navigator senza lavoro

Il caso ex Ilva di Taranto

De Magistris: Disponibile ad una candidatura in Campania

Cgia: Consumi famiglie tagliati di 21,5 miliardi

Tariffe votive anno 2019 Comune di Napoli