Bossi: Brunetta non rompere i maroni

Umberto BossiIeri(15 agosto), a Ponte di Legno c’è stato un nuovo raduno leghista. Il senatur Umberto Bossi ha raccontato i retroscena del Consiglio dei ministri che ha approvato la manovra. Il leader del carroccio ha ripetuto più volte che la Lega ha “salvato” le pensioni degli italiani. Bossi ha detto “Mi sono messo di traverso e ho salvato le pensioni”.

Il “leghista” ha parlato anche di un battibecco con il ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta durante il Consiglio dei ministri. Il leader del carroccio ha dichiarato “A Brunetta ho detto nano di Venezia, non rompere i coglioni”. Bossi ha aggiunto “Con Berlusconi ho litigato tutto il giorno ho avuto un problema di coscienza: salvare i Comuni o le pensioni? Meglio i poveracci, ai Comuni ci pensiamo dopo”. Il senatur ha annunciato che tra poco il Tfr sarà in busta e non è d’accordo sull’aumento dell’Iva. Bossi ha aggiunto “Il Paese sta cambiando, anche se è troppo tardi per evitare l’arrivo della Padania”.

Dopo tanti anni il “leghista” si è accorto che anche in Padania c’è spreco di denaro. Bossi ha detto “C’è anche gente nostra che ragiona come i terroni che pensano che lo Stato debba dare qualcosa. Ma lo Stato non ci deve dare niente, è sufficiente che ci dia la libertà e poi ce la facciamo con le nostre capacità. L’assistenzialismo è una rovina sempre, non va bene né al Nord né al Sud. Infine, il “leghista” ha escluso l’ipotesi di elezioni anticipate. Bossi ha dichiarato “Non ci stiamo pensando. Se dicessi qualcosa, per 15 giorni tutti parlerebbero di elezioni e spaventerebbero la gente”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Comune Napoli affida a Citelum gestione luci votive

Istat: Economia sommersa vale 192 miliardi

Il lago di munnezza a Scampia

27 famiglie abbandonate dal Comune di Napoli

Scampia sommersa dai rifiuti

Scampia è diventata la discarica di De Magistris