Calcio: L'AIC propone un accordo ponte. La Lega non accetta

Damiano Tommasi presidente AICQuesta volta sembrava fatta. Dopo il mancato accordo tra Lega e Associazione Italiani Calciatori(AIC), lo sciopero di domenica era quasi invitabile. Invece, oggi(26 agosto) arriva il colpo di scena. L’AIC ha abbassato la testa.

Damiano Tommasi, presidente dell’AIC, ha dichiarato “Firmiamo un contratto valido fino al 30 giugno 2012, sulle basi dell’accordo raggiunto con Campana. Così il campionato comincia e subito cominciamo a discutere per un nuovo accordo”. Questa mattina Tommasi ha telefonato prima al presidente federale Giancarlo Abete e poi a quello della Lega di serie A, Maurizio Beretta, che si è riservato una risposta a breve.

Questo significa che domani inizia la stagione calcistica di Serie A 2011-2012. Ma c’è un retroscena che nessuno vi dirà. Se i calciatori avessero scioperato, molto probabilmente la prima giornata sarebbe stata recuperata durante la pausa natalizia. In pratica, i calciatori di Serie A avrebbero dovuto dire addio al mega ponte di Natale e Capodanno.

Sono molto deluso. Vi confesso che speravo nello sciopero a vita dei calciatori. In questo modo il calcio avrebbe finito di distrarre gli italiani. I calciatori hanno un po' stancato. Andassero a lavorare in miniera o in una catena di montaggio.

Aggiornamento:
La Lega ha bocciato l’accordo ponte proposto dall’AIC. L’Associazione Italiana Calciatori ha diramato una nota in cui scrive “L’Assocalciatori prende atto della risposta negativa della Lega alla sua ultima proposta, e conferma pertanto l’intenzione di non scendere in campo per la prima giornata di campionato”.

Maurizio Berretta, presidente della Lega Serie A, ha dichiarato “Non si capisce perché dovremmo firmare un accordo ponte che ricalca quello ipotizzato all’origine della vertenza da Campana. D’altra parte la nostra Assemblea è stata chiara: noi possiamo siglare un accordo solo se contiene i due punti in discussione, quello sul contributo di solidarietà e quello sugli allenamenti fuori rosa”.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

CheBanca! con disservizi

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Crescono ricavi calcio italiano

Il business degli affidi