Fazio: Web per giovani come una droga

Ferruccio FazioLa campagna anti-web non si ferma. Ora è sceso in campo anche il ministro della Salute Ferruccio Fazio. Da un giorno all’altro Facebook, gli altri social network e i giochi online sono diventati la nuova droga che si diffonde. Questo è quello che dice Fazio. Sui giochi online si può essere anche d’accordo, ma sul resto?

Il ministro aggiunge “Nei casi di abuso, da luogo a sentimenti compulsivi, isolamento sociale, dipendenza psicopatologica, perdita di contatti reali, sentimenti di onnipotenza”. Per questo motivo Fazio mette i giovani in guardia. Il ministro ha detto “Non serve ingerire o inghiottire, ma basta stare 10 ore al giorno al computer per subirne le devastazioni”.

Lo “sclero” di Fazio è avvenuto in risposta ad un’interrogazione di Giorgio Jannone del PDL. Il ministro però dovrebbe spiegarci anche le conseguenze di 10 ore di lavoro giornaliere nelle catene di montaggio. Secondo voi, chi starà peggio tra un “navigatore” e un “lavoratore”? Lo so, è troppo facile la risposta.

Commenti

I post più letti negli ultimi sette giorni

Chef non trova lavapiatti per colpa del reddito di cittadinanza

Rimodulazione Vodafone da settembre 2019

CheBanca! con disservizi

Flat tax con aliquota al 15% fino a 55 mila euro

Perché si usa Facebook?

OIM: 641.398 migranti in Libia